Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo un inizio non propriamente dei migliori in termini di risultati, la Virtus Avellino di Rino Criscitiello si è finalmente sbloccata. I virtussini, neopromossi in Eccellenza, sabato scorso hanno ottenuto la loro prima vittoria, storica, nel massimo campionato regionale, demolendo a San Michele di Serino l’ormai ex capolista San Vito Positano, con un “tennistico” 6-1. Grandi protagonisti le due punte D’Acierno e Torsiello (doppietta per entrambi), le altre due reti di Ripoli ed Alleruzzo. Sul tre a zero il gol, della bandiera, dei positanesi di Apuzzo firmato da Di Ruocco.

Soddisfatto dei primi tre punti stagionali il bomber Luigi D’Acierno, quest’ultimo già a quota 3 reti nella classifica dei capocannonieri: “Era la reazione da parte della squadra che mi aspettavo dopo le prime tre partite in cui avevamo espresso un buon gioco raccogliendo pochissimo. Avevamo di fronte la prima in classifica e siamo stati bravi nell’annullarla e fare allo stesso tempo il nostro gioco. Ora dobbiamo pensare solo alla prossima gara dare continuità ai risultati è fondamentale. Alta classifica? Non ci pensiamo a questo, dobbiamo pensare a partita dopo partita e ci toglieremo belle soddisfazioni. Intesa con Torsiello? Fin dall’ inizio avevo capito che potevamo fare bene insieme perché l’uno completa l’altro, dobbiamo sempre aiutarci ed i gol arriveranno”.

Sabato pomeriggio la Virtus Avellino (che ha recuperato ormai del tutto Pippo Viscido in mezzo al campo) dovrà fare visita al Sant’Agnello di mister Giulio Russo, che nell’ultimo weekend ha subìto ben quattro gol sul campo della capolista Agropoli del mister Ciro De Cesare.