Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – “Mi spiace che allo stadio ci fosse poca gente, ma chi non è venuto si è perso un grande spettacolo. Nonostante ciò ci tenevamo al passaggio del turno di Coppa Italia“. Così il tecnico dell’Avellino, Ezio Capuano, dopo la vittoria contro la Cavese. “Da questa vittoria raccogliamo anche due aspetti positivi – ammette il tecnico – Il miglioramento della qualità del gioco e il fatto che questa squadra non si abbatte mai. Al di là di questo dobbiamo migliorare, magari ripartendo dalla rete subita”.

All’orizzonte la sfida di campionato con il Potenza: “Dobbiamo farci trovare pronti – ammette Capuano – I ragazzi mi hanno chiesto un turno di defaticante, ma ho detto di no. Bisogna lavorare per la prossima gara. Oggi il Potenza ha vinto contro la Reggina. Questo passaggio del turno ci aiuta soprattuto dal punto di vista della mentalità”. Parole al miele per l’attacco da parte del trainer di Pescopagano: “Albadoro è un giocatore importante. Oggi ci ha dato una grossa mano nel fare muro per attaccare con l’ampiezza di Alfageme e Parisi. Il goal di Luis, ma soprattutto la prestazione è una mia vittoria. Continuo a spronarlo ogni giorni. Oggi il campo mi ha dato ragione. Mi coccolo Charpentier consapevole che può arrivare in alto, ma deve ancora crescere”.