Tempo di lettura: 5 minuti

Benevento – E’ appena scesa la sera ad Acciaroli (SA), dopo un’altra giornata di lavoro al suo Molo 42, un delizioso e accogliente ristorante situato in piena zona porto, rilevato lo scorso anno e che nei mesi estivi la tiene impegnata tutti i giorni. “Vai Giovanni, ci sono, adesso parliamo dell’Accademia“. Sono queste le prime parole giallorosse di Maria Tenza: è lei la nuova palleggiatrice dell’Accademia Volley per la stagione 2020/21.

Classe 1985 di Eboli, Tenza rappresenta il primo volto nuovo della squadra giallorossa che sarà ai nastri di partenza del prossimo campionato di Serie C. Classe e talento da vendere, per anni protagonista in categorie di altissimo livello (anche la A2 con la maglia dell’Arzano, oltre a svariate stagioni in B1), Maria rappresenta una delle atlete più forti del panorama pallavolistico campano, nonostante negli ultimi anni il suo rapporto con questo sport non sia stato continuativo: “Per ragioni personali avevo deciso di smettere nel 2015, dopo l’esperienza alla Orakom in B2 e la parentesi a Baronissi con la vittoria dei play off, ma il richiamo del campo era sempre troppo forte. Tornavo spesso in palestra, anche solo per allenarmi, per l’amore che ho sempre provato per la pallavolo. Due anni fa, poi, avevo deciso di tornare a giocare a tutti gli effetti a Battipaglia, ma le cose non sono andate come speravo. Nel frattempo ho iniziato a dare sempre più valore al mio lavoro e alle mie attività professionali, fin quando lo scorso febbraio il Pontecagnano era riuscito a farmi tornare in campo per quello che avrebbe dovuto essere il finale di campionato. Con lo stop dovuto al Covid, poi, ho sentito che per me era nuovamente arrivato il momento di regalarmi un’esperienza vera, che mi facesse star bene. E in cuor mio sapevo già che l’unica società per quale sarei nuovamente tornata a mettermi in gioco sarebbe stata l’Accademia. Così, quando qualche settimana fa ho visto sul display del mio cellulare il nome di Dante Ruscello, non ho pensato un attimo a quale fosse la cosa giusta da fare“.

Maria Tenza arriva all’Accademia dopo aver sfiorato in passato più volte la maglia giallorossa, oltre ad aver incrociato da avversaria la società beneventana in tantissime occasioni: “Dell’Accademia ho sempre avuto la percezione di una realtà estremamente professionale. Ricordo come fosse ieri l’ultima partita di campionato di qualche anno fa, quando loro avevano già festeggiato la promozione in A2 ed io, a Mercato San Severino, mi giocavo con le mie compagne l’accesso ai play off promozione. Con una vittoria avremmo centrato gli spareggi, ma quella partita fu senza storia. Uscimmo sconfitte, a dimostrazione della serietà e della mentalità di questa società, ma per me fu una grande lezione. E sapevo che un giorno, prima o poi, avrei vissuto quelle sensazioni dall’altra parte della rete“.

Ironia della sorte, Tenza ripartirà esattamente dallo stesso punto in cui si era interrotta la scorsa stagione. Prima dello stop indetto dalla Federazione, infatti, l’ultima gara disputata dall’Accademia (nello scorso mese di febbraio) fu proprio contro il Pontecagnano, partita che coincise anche con il ritorno in campo per Maria: “Purtroppo per tutti la scorsa stagione si è interrotta bruscamente, ma per salvaguardare la salute dell’intero Paese ritengo che non ci fossero alternative. Ovvio che vedere poi altre federazioni sportive o altre realtà aver ripreso la normale quotidianità ha lasciato un bel pò di amaro in bocca. Si, è vero, riparto proprio da dove ho interrotto e questo lo prendo come un buon auspicio. Fin dagli inizi della mia carriera ho sempre avuto modo di apprezzare l’Accademia per la sua impostazione estremamente professionale, a prescindere dalla categoria. 35 stagioni ad alti livelli, nello sport, non si fanno per caso ed ora sono contenta di poter dare anche io il mio contributo a questa società così gloriosa“.

Sebbene l’inizio della nuova stagione non sia ancora imminente (proprio qualche settimana fa è stata indicata nel 21 Novembre la data della ripresa dei campionati) e regna ancora tanta incertezza sulle modalità di ripresa dell’attività agonistica, l’auspicio di tutti è che si possa tornare a respirare lo spirito agonistico e competitivo quanto prima e senza alcun rischio per la salute di staff, tecnici e atlete: “Ho già avuto modo di confrontarmi con lo staff tecnico in vista dell’inizio degli allenamenti. Sono consapevole che avrò bisogno di lavorare tantissimo per recuperare il ritmo partita ma prima ancora quello della continuità degli allenamenti settimanali. Conosco benissimo sia Anna Pericolo, la cui presenza in squadra è stata per me un’ulteriore spinta a tornare in campo, e Anna Grimaldi ma sono certo che insieme a tutte le mie nuove compagne formeremo una squadra davvero competitiva e in grado di toglierci grandi soddisfazioni. Non mi piace fare calcoli, so solo che daremo il massimo in ogni partita: venderemo cara la pelle!“.

Inizia davvero come meglio non poteva il mercato dell’Accademia Volley, a lavoro già da settimane sia per la conferma dell’ossatura della squadra che lo scorso anno, prima dello stop, era (ricordiamolo) seconda in campionato e con concrete possibilità di recitare un ruolo da protagonista anche nel finale di stagione, sia per la ricerca di qualche ulteriore tassello che possa innalzare ulteriormente il tasso tecnico della squadra. L’arrivo di Tenza consegna al tecnico Ruscello non solo un’atleta di grande spessore e di caratura tecnica elevata, ma anche un elemento in grado di fare la differenza anche in termini di esperienza e temperamento.

Per lei è già pronta la casacca numero 12… benvenuta all’Accademia Maria! 

Contestualmente l’Accademia Volley ringrazia e saluta Raffaela Grillo che ha indossato la maglia giallorossa in tre delle ultime cinque stagioni. Atleta di grande affidamento ma soprattutto persona sempre disponibile e speciale, a lei va un grosso in bocca al lupo per la prossima stagione e l’augurio di centrare meritate soddisfazioni sia sul piano personale che agonistico.

Ufficio Stampa Accademia Volley