Tempo di lettura: 2 minuti

In questo difficile periodo nel quale il mondo sembra trattenere il respiro perché tutte le attività si sono fermate, la maggior parte delle persone sono relegate in casa, le città sono deserte, le auto sono ferme, desolatamente parcheggiate, le saracinesche dei negozi abbassate e non si vede quasi nessuno circolare per strada, e quei pochi che si aggirano frettolosi sono irriconoscibili, avendo il volto coperto dalle mascherine e le mani colorate dai guanti di lattice, non si fermano le iniziative intraprese dalle varie Associazioni a sostegno degli Operatori Sanitari.

Non solo, ma si progettano le basi di future collaborazioni scientifiche nel settore agroalimentare e della nutrizione con le imprese irpine che si sono affermate in Cina grazie all’intermediazione dell’avvocato Dimitri Monetti, Assistente di Materie Giuridiche presso l’Università degli Studi del Sannio.

Più precisamente, il Presidente dell’Associazione “Giano Melchisedek”, Luigi Carfora, titolare di un ufficio di rappresentanza di eccellenze agroalimentari tipiche irpine in Cina, con Cristiano Varotti, coordinatore del punto di assistenza tecnica, nell’ambito della promozione, valorizzazione e commercializzazione di prodotti locali, aveva ottenuto, in segno di solidarietà, una donazione, per l’Italia, dalla “Changsha High Tech Zone Innovation Platform distretto di Yuelu”, di mascherine che sono state a noi devolute.

La Provincia di Avellino aveva infatti programmato in città e a Cervinara (Palazzo Marchesale), a fine marzo, la visita in Italia di una delegazione di sei dirigenti cinesi per uno scambio culturale, con la partecipazione dell’ Ospedale Fatebenefratelli di Benevento attraverso l’Associazione A.F.Ma.L. , Associazione con i Fatebenefratelli per i Malati, e la D.ssa Galluccio Antonia Gerarda, presidente locale e consigliere nazionale. L’incontro a causa della pandemia non è più avvenuto, ma è stato solo rimandato ed è foriero di promettenti sviluppi.