- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

E’ iniziata ufficialmente l’avventura di Matteo Andreoletti sulla panchina del Padova. L’ex tecnico dei giallorossi è stato presentato questa mattina alla stampa e il trainer bergamasco non ha avuto parole di rancore nei confronti del Benevento. Anzi, con molta onestà intellettuale Andreoletti ha sottolineato l’importanza della sua esperienza nel Sannio anche se le cose non sono andate nel verso giusto. “A Benevento – ha affermato – sono stati mesi bellissimi che mi hanno permesso di migliorare tanto come allenatore. Quella giallorossa era una piazza depressa dopo le retrocessioni e impegnativa. Non ero abituato a una realtà del genere. L’esonero non fa mai piacere, ma ora sono carico. Sono sei mesi che sono a casa e ho tanta voglia di ripartire. Non è tutto da buttare. Ho fatto 30 punti, sembra tutto nero ma non lo è stato. Credo sia stato un momento di formazione molto importante e non sarei l’allenatore del Padova se non avessi fatto l’esperienza con il Benevento”.