Tempo di lettura: 3 minuti

San Lorenzo Maggiore (Bn) – Il rischio di non potersi godere una nuova primavera, una famiglia e dei figli è qualcosa di troppo brutto da dire a un giovane di 22 anni che ha una vita di fronte e tante cose ancora da fare. E allora, anche se la speranza è appesa a un filo, serve dare fondo alle ultime risorse e cercare di rimanere aggrappati alla vita. La storia di Stefano Ferrara non deve lasciare indifferenti, la sua voce deve toccare il cuore di tutti perchè la possibilità di avere un futuro a un giovane va data. Sempre. 

Perdita di peso iniziale e per un ragazzone di 90 kg, con un futuro nell’hockey su ghiaccio, è quasi una manna. Acquista leggerezza e può essere la soluzione per sfondare nel mondo dello sport. Ma quando i chili sono diventati 30, un campanello ha cominciato a farsi sentire. Tutto nella norma per i medici tedeschi, Stefano è nato a Mannheim, ma ha genitori di San Lorenzo Maggiore e quindi sangue completamente sannita. Non proprio così per chi, invece, ha fatto esami più approfonditi. 

Tumore alla testa del pancreas, questa la sentenza. Dura per tutti, ancora di più per un ragazzo di soli 22 anni che non ha assolutamente accettato l’idea di aspettare. E allora ogni strada doveva essere percorsa, senza nessuna paura, si doveva tentare il tutto per tutto ed effettivamente, tutto è stato fatto. Cure, pillole, interventi. Tutto vano almeno in Germania.

Stefano è caparbio, la famiglia è vicina e forte, non ci si ferma davanti a questo intoppo e si punta a una nuova strada, quella che porta negli Stati Uniti, ma i soldi non ci sono e ne servono tantissimi, 1 milione e 800mila euro. Troppi per una famiglia di onesti lavoratori emigrati. Serve una mano, da tutti. E allora è partita una corsa alla solidarietà, una raccolta fondi per cercare di regalare quel futuro che un 22enne deve ancora costruirsi. Fino a ora sono stati raccolti oltre 200mila euro, ne mancano tanti. Una mano sul cuore e un’altra nel portafoglio per chi vuole contribuire a regalare una nuova nascita per Stefano che è certo: “mi hanno insegnato a combattere e non pensare mai in negativo. Voglio vivere al 100%, aiutatemi”.

E’ possibile fare un bonifico sul conto intestato a Stefano Ferrara all’IBAN:
DE31 6609 0800 0008 3858 15
Si può donare attraverso la raccolta di GoFundMe, cliccando il link: