Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Ricostruire per ripartire. Il calciomercato del Benevento è orientato a una rivoluzione per dotare Caserta di una squadra rinnovata e dotata degli stimoli giusti per affrontare un campionato impegnativo come quello alle porte. Il club giallorosso ha salutato alcuni dei protagonisti dell’ultimo bienni e ha contestualmente esposto sul tavolo parecchia merce di valore con l’intenzione di alleggerire il monte ingaggi. 

Il centrocampo è stato rivoluzionato, viste le partenze di Viola ed Hetemaj, al sicuro addio di Schiattarella e all’incertezza sulla situazione legata a Ionita. Anche in difesa è accaduto qualcosa di simile con Caldirola e Tuia ingaggiati da Monza e Lecce. In quel reparto, oltre alla conferma di Barba, dovrebbe esserci anche quella di Letizia, che gode però di tanti estimatori in serie A. 

Il terzino è legato al Benevento da un altro anno di contratto e ha ricevuto dal club sannita la proposta per il rinnovo. Se l’accordo non dovesse essere trovato si punterebbe però a una cessione che svuoterebbe una casella tutta da riempire. E’ per questa ragione che la dirigenza sannita ha tutta l’intenzione di cautelarsi sfogliando la margherita delle alternative. 

L’occhio è caduto in particolar modo sul classe ’92 Tommaso Cancellotti, elemento che Fabio Caserta conosce benissimo avendolo avuto sia alla Juve Stabia (seppur per brevissimo tempo) che la scorsa stagione a Perugia conquistando la promozione in serie B. Con l’arrivo ormai certo di Del Prato e la permanenza di Letizia (tra l’altro un giocatore bandiera, dettaglio da non sottovalutare), il blocco di terzini destri sarebbe al completo. Ma il mercato, si sa, è imprevedibile. Un divorzio a sorpresa con il partenopeo scatenerebbe un effetto domino al quale il Benevento non può farsi trovare impreparato.