Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – La nuova giunta allestita dal sindaco Clemente Mastella si è ufficialmente presentata questa mattina a Palazzo Mosti. Grande curiosità soprattutto per i tre nuovi assessori scelti dal primo cittadino di Benevento. Tre volti nuovi che rispondono ai nomi di Carmen Coppola (deleghe “personale, servizi demografici, statistica, politica per le contrade, rapporti con i comitati di quartiere, rapporti con le associazioni di volontariato“), Maria Carmela Mignone (deleghe “al sostegno delle imprese, all’agricoltura SUAP, agenda digitale, smart city, innovazione tecnologica, agenda europea, rapporti con le università“) e Raffaele Romano (deleghe “all’urbanistica ed alla gestione del territorio, anticorruzione, anticorruzione interna, legalità e trasparenza, rapporti con le associazioni“).

Carmen Coppola – “Ringrazio il sindaco per la fiducia. L’incarico che mi è stato dato nasce dal colloquio con Mastella, il quale ha percepito la mia grande sensibilità per il mondo delle associazioni e del volontariato dove ho sempre operato. Un altro importante incarico che mi è stato affidato è quello delle contrade. Insieme ai dirigenti, collaborando con gli altri assessori, cercheremo di operare in maniera concreta, fattiva e con grande dedizione. Saremo al servizio della città e di tutti, mettendo in campo professionalità e onestà. Nelle contrade andremo a lavorare dove ci sono disagi profondi e valuteremo le azioni concrete da intraprendere“.

Carmela Mignone – “Le deleghe che mi sono state affidate sono molto ampie e non sono limitate, questo consentirà di avere uno sviluppo cercando di mettere in atto una sinergia per reperire fondi per eventuali progetti, principalmente con l’Università. L’intenzione è che le varie sinergie presenti sul territorio, vale a dire privati, Università ed enti pubblici, possano coordinarsi e cooperare tra di loro per fare qualcosa di veramente concreto. Il mio intento è far sviluppare il territorio nel suo senso più ampio. Bisognerà coordinarsi e creare uno staff adeguato per permettere a ognuno di camminare nella propria direzione“.

Raffaele Romano – “E’ prematuro parlare di impegni. Il sindaco mi ha chiamato ieri pomeriggio per offrirmi questo incarico e, dopo un anno di pensione, ho accettato con la prospettiva di poter essere utile alla mia città. Amo Benevento e penso di poter dare un mio contributo. Non è ancora il caso di parlare di programmi e di progetti perché, tra l’altro, devo ancora firmare le deleghe che mi saranno affidate. Quarantacinque anni di servizio nella Guardia di Finanza mi hanno dato determinante competenze soprattutto sotto l’aspetto della legalità, del diritto e delle leggi. Questo sarà il mio punto di riferimento continuo e costante per cercare di far crescere la legalità sul territorio e per dare una prospettiva migliore, per potere credere nel miglioramento delle condizioni complessive“.