Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Costretto a seguire per squalifica l’andata dei quarti di Champions League con il Real Madrid dalla tribuna, Miralem Pjanic tornerà presumibilmente titolare sabato prossimo a Benevento. Il bosniaco, intervistato a Sky, non snobba l’impegno di campionato ma il pensiero inevitabilmente finisce per essere attratto dal match di ritorno in programma al “Santiago Bernabeu“.

Siamo dispiaciuti per il risultato ma dal giorno dopo abbiamo subito voltato pagina. Al ritorno sarà molto difficile ma per il momento pensiamo alla gara di sabato, al Benevento. Successivamente penseremo alla sfida di Madrid, dove proveremo comunque a passare il turno“, ha dichiarato l’ex centrocampista della Roma all’emittente satellitare, “nel calcio può succedere di tutto, anche se sarà difficilissimo. Il gol all’inizio ci ha fatto male, potevamo evitarlo. Siamo stati in partita, abbiamo creato occasioni e Navas è stato bravo. Poi è arrivato il secondo gol, straordinario, di Cristiano Ronaldo ed è finita. Volevamo fare meglio ma a volte la palla non vuole entrare. Abbiamo affrontato una squadra forte, ci dispiace aver perso in questo modo. Proveremo a rifarci al ritorno“.

L’obiettivo adesso è quello di conservare i quattro punti di vantaggio sul Napoli. Per farlo la compagine bianconera dovrà superare al “Ciro Vigorito” il Benevento di Roberto De Zerbi, reduce dal successo infrasettimanale contro il Verona. “Dobbiamo andare a Benevento pensando solo ai tre punti e a vincere il settimo scudetto consecutivo. Vogliamo coronare questo sogno“, ha concluso Pjanic, “se dovessimo vincere campionato e Coppa Italia si potrebbe dire che gli obiettivi raggiunti sono in linea con le aspettative ma non è mai facile riuscire a ripetersi. Sarebbe un anno molto positivo, anche se proveremo sempre a vincere anche la Champions, la competizione più difficile. Vincere il settimo scudetto consecutivo sarebbe però veramente fantastico“.