Benevento: tra il Torino e Montipò c’è il “solito” Cittadella

Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – La gara col Monza ha riportato alla ribalta vecchi dubbi e posto nuovi interrogativi. Il Benevento aveva deciso di ripartire da Lorenzo Montipò nonostante gli errori decisivi dello scorso anno, al termine di una stagione iniziata bene e finita poi in “tragedia” la sera della semifinale play off con il Cittadella. Riscattato dal Novara, al quale è stato recapitato un assegno di quasi 600mila euro, il giovane portiere reduce dall’esperienza all’Europeo con l’Under21 azzurra ha vissuto un’altra serata da dimenticare contro i brianzoli. Due errori decisivi hanno spianato la strada della qualificazione al terzo turno di Coppa Italia davanti alla formazione di Brocchi e alimentato i dubbi e le perplessità della piazza giallorossa.

Il futuro di Montipò, per uno strano scherzo del destino, sembrerebbe legarsi nuovamente al Cittadella. Cercato dal Torino, bisognoso di assicurarsi un vice Sirigu per la prossima stagione, l’estremo difensore novarese è stato superato nella classifica delle preferenze granata da Alberto Paleari. Il numero uno del Cittadella è balzato in cima alla lista degli obiettivi del direttore sportivo Biava, come raccontato questa mattina da TuttoSport. Il brianzolo, autore di un’ottima stagione con Venturato, è adesso il favorito per il ruolo di dodicesimo al Torino nonostante persista ancora distanza tra domanda e offerta.

Inizialmente il Cittadella aveva infatti sparato alto, chiedendo una cifra vicina ai 5 milioni per cedere il proprio portiere. Una richiesta giudicata eccessiva dai dirigenti torinesi che avevano cominciato a guardarsi intorno per trovare delle alternative. Alternative che rispondevano ai nomi di Sportiello (giudica alta la valutazione di 6 milioni fatta dall’Atalanta) e, per l’appunto, di Montipò. Mentre, però, il Benevento decideva di trattenerlo nel Sannio, il Cittadella rivedeva le proprie posizione scendendo prima a 3,5 e poi ai 2,5 milioni attuali, invogliando di fatto il Torino a riaprire la trattativa. Biava per ora si è spinto a offrire 1,5 milioni per Paleari ma le parti si sono sensibilmente riavvicinate e nel fine settimana potrebbero giungere a un accordo.

In caso contrario il Torino potrebbe tornare a bussare alla porta del Benevento per chiedere nuovamente Montipò, la cui partenza darebbe al direttore sportivo Foggia carta bianca per definire l’arrivo all’ombra della Dormiente di un nuovo portiere. Non è un caso che negli ultimi giorni siano circolati con insistenza i nomi di Provedel dell’Empoli e di Leali del Perugia, chiuso in biancorosso da quel Vicario tanto desiderato da Inzaghi. Il destino di Montipò, insomma, sembra passare ancora una volta dal Cittadella.