Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Il covid ha stravolto le nostre esistenze e ci ha costretti a rivedere stili di vita e abitudini. Tante cose sono cambiante, tante stanno tornando pian piano alla normalità. Il calcio, ad esempio, è tornato a essere protagonista di queste calde notti estive. Le varie compagini, però, si ritrovano costrette a dover fare i conti con un calendario fitto e compresso. Si gioca al ritmo di ogni tre giorni e tra la fine di questa e l’inizio della prossima stagione passerà meno di un mese. Ecco perché sono saltati molti accordi già sottoscritti per quanto riguarda i ritiri estivi. Il Benevento, ad esempio, sarebbe tornato volentieri nel fortunato Trentino, dove Inzaghi ha ribadito più volte di aver posto le basi per una stagione straordinaria. La serie A, invece, la Strega dovrebbe preparala nella più vicina Abruzzo, esattamente a Rivisondoli, comune in provincia de L’Aquila. La società giallorossa avrebbe già sondato il terreno, chiedendo la disponibilità a utilizzare gli impianti sportivi del comune abruzzese. Una notizia confermata dal sindaco Roberto Ciampaglia al portale reteabruzzo: “Mancano gli ultimi dettagli ma è quasi certa la presenza del Benevento. Siamo in attesa del sopralluogo per poter dare poi l’ufficialità”. Sarebbero state fissate anche le date, con la Strega che “volerebbe” in Abruzzo intorno al 4 agosto per soggiornarvi una decina di giorni. In zona, tra l’altro, ci saranno formazioni come la Reggina e soprattutto il Napoli (a Castel di Sangro), occasioni per pensare a eventuali amichevoli per preparare il ritorno in serie A.