Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – “Vogliacco resta un elemento affidabile, mi posso fidare di lui se decidessi di farlo giocare”. Quella decisione, in realtà, Fabio Caserta l’aveva già presa, anche se alla vigilia della trasferta di Como il tecnico del Benevento aveva cercato di mantenere alta la concentrazione. 

In vista della gara di domenica prossima del “Ciro Vigorito” contro il Perugia, l’allenatore di Melito di Porto Salvo non avrà invece alcuna margherita da sfogliare. Il Giudice Sportivo ha certificato quello che era noto da sabato scorso: Kamil Glik dovrà fermarsi per un turno, saltando il match che porterà alla seconda sosta del campionato. La testa dell’ex Monaco è già agli impegni con la Polonia, in campo il 9 e il 12 ottobre contro San Marino e Albania.

Con Pastina ai box, seppure una coppia di difensori centrali totalmente mancina con Barba non sarebbe stata tra le preferite di Caserta, l’allenatore della Strega lancerà nuovamente dal primo minuto Alessandro Vogliacco. Sarà la seconda presenza da titolare per il ragazzo di Acquaviva delle Fonti, ancora una volta al “Ciro Vigorito“.

Il 23enne difensore tornerà a giocare dall’inizio da BeneventoLecce, gara tra l’altro chiusa senza subire reti. Con il centrale arrivato in prestito dal Genoa, Alberto Paleari ha ottenuto il primo clean-sheet stagionale (ripetuto la giornata successiva ad Ascoli). Dopo sono arrivate due panchine consecutive, prima di essere gettato nella mischia a Como dopo 21′ dal fischio di inizio, complice il rosso rimediato da Glik. Ora gli toccherà sostituire nuovamente il polacco, ma lo farà partendo dal primo minuto al fianco di Barba, potendo contare sulla fiducia di mister Caserta, nonostante, per il momento, l’allenatore abbia deciso di puntare sull’esperienza a difesa del suo Benevento.