Tempo di lettura: 2 minuti

E’ stata più dura del previsto, quindi più bella. Il derby di San Giorgio l’ha vinto la favorita, che nel finale ha saputo soffrire. Sono gare che hanno una storia diversa, anche questa non seguo uno spartito canonico. Ed allora al triplice fischio finale la festa è ancora più bella. Cori a voce piena negli spogliatoi ed appuntamento al bar per fare festa. Ma piedi sempre ben saldi a terra: “Questa vittoria è stata sofferta – ha dichiarato Antonio De Cristofaro – ma meritata. Abbiamo avuto qualche problema nel gestire il vantaggio, perchè non riuscivamo a far girare palla. Sono molto stanco, la gara ha assorbito tante energie mentali”.

Getta acqua sul fuoco il presidente Boniello: “Sono soddisfatto del successo, per il gioco è evidente che le assenze hanno condizionato la qualità del nostro gioco, come il campo che limita molto la tecnica di base dei miei ragazzi. Dobbiamo evitare leziosità, potremmo pagarle care in futuro. Io sono uno che al termine della gara pensa già alla prossima, tra l’altro un test probante (contro il Castelpoto) che ci farà capire davvero chi siamo. Il mio intento rimane lo stesso, al di là dei risultati: portare tifosi al campo, professionalizzare la società perchè ambiamo a categoria superiori alla seconda”.

Il direttore sportivo Pippo Degemmis si gode il mercato sontuoso che comincia a dare i suoi frutti: “Abbiamo preso il meglio per questo San Giorgio, la guida tecnica di assoluto livello, mister Mauro ha lasciato un bellissimo ricordo ovunque sia stato. La rosa è equilibrata, pronta in tutti i reparti ma dobbiamo ancora lavorare tanto per poterci considerare squadra”.