Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento –  La scuola è a servizio dei giovani e la giornata odierna ne dà una prova speciale. Stamani, presso l’Istituto Tecnico Industriale “Giovan Battista Bosco Lucarelli”, sono stati consegnati i premi delle Borse di Studio “Carlo Mazzone Global Teacher Prize” a undici ragazzi e ragazze delle ultime classi del secondo ciclo di istruzione superiore distintisi per impegno scolastico, propensione allo studio e aderenza allo spirito del Global Teacher Prize. 

L’Istituto di viale San Lorenzo a Benevento annovera tra i propri docenti uno dei più preparati e bravi professori al mondo che, con grande senso del dovere e per amore della sua professione, si offre ai ragazzi affinché possano crescere e maturare al meglio. E da questa combinazione di elementi virtuosi e fruttuosi non poteva che emergere una iniziativa come quella vissuta presso l’Aula Magna del “Lucarelli”. Il Global Teacher Prize, vuole esaltare l’importanza dell’educazione come speranza per la creazione di un mondo migliore dando l’opportunità a tutti i bambini e giovani del Pianeta di avere un’educazione di valore. Il docente sannita ha voluto destinare i soldi del noto Premio internazionale in una specifica Borsa di Studio, con cadenza annuale, che punta a “generare una tensione, emotiva e fattiva, nell’ottica di una promozione culturale democratica che possa coinvolgere tutti in un unico anelito di forte attenzione al nostro futuro. Esso potrà essere realmente positivo solo se incentrato su una riscoperta dell’importanza della cultura come unico strumento di umanesimo e progresso comune che non lasci indietro nessuno”.

L’incontro di questa mattina, moderato dalla giornalista Marisa Del Monaco, ha visto il saluto della dirigente dell’Istituto, Maria Gabriella Fedele: “Sono fiera di questo percorso didattico. Occorre lavorare insieme per raggiungere sempre risultati migliori”. 

Presenti anche il sindaco di Ceppaloni, Ettore De Blasio, e la rieletta Carmen Coppola per il Comune di Benevento che hanno salutato gli studenti, per poi lasciare la parola al docente Carlo Mazzone: “Facciamo germogliare un seme. Ogni dirigente scolastico ha selezionato gli studenti più meritevoli” ha detto. “Con la borsa di studio vuole essere uno stimolo per ogni studente per il prosieguo degli studi. Investire questo denaro per continuare a studiare anche in contesti sociali anche più deboli”.

Si è passati infine alla premiazione: Enza Cappabianca dell’Istituto Bosco Lucarelli di Benevento; Giusy Del Grosso dell’Istituto Don Peppino Diana di Morcone, Angela Iannace dell’Istituto San Leucio, Maria Lepore del Liceo Guacci di Benevento, Alessandra Maio del Liceo Scientifico di Benevento, Antonello e Francesco Meccariello dell’Istituto Fermi di Montesarchio, Giovanni D’Onofrio dell’Istituto Carafa Giustiniani, Angelo Frattolillo Istituto Palmieri Rampone Benevento, Daniele Gianquinto Ipsar Streghe di Benevento, Flavio Goletta dell’Istituto Galilei Vetrone, Guido Reale dell’Istituto Alberti di Benevento.