Bucchi, i dubbi di Vigorito e l’elogio a Sau: “Una partita maledetta ha rovinato tutto”

Tempo di lettura: 1 minuto

Benevento – Il campionato di serie B si appresta a tornare protagonista. Dopo la sosta dovuta agli impegni delle Nazionali, nel fine settimana andrà in scena il terzo turno. L’Empoli di Cristian Bucchi sarà di scena a Crotone, avendo ottenuto quattro punti nelle prime due giornate. L’ex tecnico del Benevento ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport, parlando anche delle precedenti esperienze.

A Sassuolo ho sbagliato i tempi, a Benevento una partita maledetta ha rovinato una stagione. Qui vivo con voglia e serenità senza assilli e frenesia. Se torno in A dovrò avere più esperienza e i tempi giusti“, ha dichiarato Bucchi, svelando i motivi della separazione con Oreste Vigorito, “un rapporto finito consensualmente. Il presidente aveva stima ma anche dubbi, dubbi che ho preferito levare io“.

Il Benevento rappresenta dunque il passato, diventato adesso un avversario da battere nel cammino che conduce alla serie A. Bucchi, però, elogia il mercato della Strega e un’operazione in particolare: “Sau completa il Benevento. Poi la Cremonese con Ciofani e Ceravolo, più Palombi. Il Perugia con Iemmello e Falcinelli, due di A. E l’Ascoli con Scamacca e Da Cruz. O il Crotone con Maxi e Vido“.