Tempo di lettura: < 1 minuto

Si è imposta la quarantena volontaria una coppia proveniente da Lodi e arrivata a Campoli del Monte Taburno nella notte di lunedì.  I due avrebbero lasciato la Lombardia venerdì, prima ancora che il governo, per contenere l’emergenza Coronavirus, disponesse l’isolamento totale per gli 11 comuni del ‘focolaio’.

La ‘zona rossa’, come noto, include proprio dieci comuni della provincia lodigiana. Tra questi, però, non rientra la città capoluogo, luogo di provenienza dei due ragazzi.

La notizia del loro arrivo, come facilmente immaginabile, ha subito allertato la comunità locale. Il sindaco Tommaso Nicola Grasso, appena informato, ha immediatamente contattato le autorità sanitarie e in particolare l’Unione Operativa Complessa di Epidemoiologia e Prevenzione dell’Asl Benevento che sta monitorando le condizioni dei due ragazzi.

Situazione, dunque, sotto controllo. Nessuno dei due giovani presenta sintomi del contagio da Coronavirus: né raffreddore, né febbre, né altro. Nessun caso sospetto, solo precauzione.