Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – La Confcommercio di Benevento, attraverso una nota stampa, commenta la possibilità che possa sorgere un centro commerciale nel quartiere di Capodimonte. Di seguito la nota completa:

Ieri in Ascom Confcommercio, in occasione del consiglio allargato a tutti i comitati cittadini rappresentati da Giovanni Calabrò (centro storico), Santina Izzo (comitato attività alluvionate 2015), Bruno Rullo (commercio in centro insieme), tutti i presidenti di categoria (Bar, Ristoranti, Abbigliamento calzature, ferramenti, panificatori), i componenti di giunta e l’intero  consiglio in carica hanno convenuto che l’ultima determina prodotta dall’assessorato all’urbanistica, autorizzante una nuova struttura commerciale a C/da Capodimonte può rappresentare, senza eufemismo, la soluzione definitiva al commercio in città. Questa semplice, facile e forse inaspettata determina risolve in un sol colpo tutte le criticità che attanagliano il comparto. Nota a tutti è la difficoltà di reperimento di locali sfitti in centro, per ampliare o dare inizio a nuove attività; passeggiare e farsi largo nella folla per il Corso Garibaldi in alcune ore del giorno è una vera propria impresa, proibitivo nei prefestivi. Non c’è spazio per tante attività interessate a promuovere e commercializzare le nostre eccellenze alimentari. Con il perdurare di questo stato di fatto c’è il concreto rischio di un esodo da parte dei residenti per dimore più salubri e tranquille. L’amministrazione attenta, come sempre, alle esigenze dei consumatori e degli operatori ha pensato di raggruppare in una sola struttura, che non è un centro commerciale, i negozi di vicinato, calzolaio, sarto, merceria etc etc  anche per dare spazio alle nostre eccellenze alimentari, l’ananas di Paduli le banane di Buonalbergo le spigole di San Giorgio la Molara etc etc etc . Il tutto in un piccolo immobile di 6.000 mq , che si ribadisce non è un centro commerciale. Quello che stupisce è che a tale lodevole soluzione sia giunto l’assessorato all’urbanistica dimostrando una lungimiranza sconosciuta al settore attività produttive, tant’è che riteniamo opportuno annullare, da subito, la nostra presenza a tavoli di concertazione o programmazione in itinere, con lo stesso, fiduciosi attendiamo un invito dall’urbanistica. In considerazione delle su dette criticità riteniamo sia consigliabile velocizzar  l’iter procedurale autorizzativo. Congiuntamente formuliamo i nostri più amorevoli auguri di Buona Pasqua a tutti i componenti dell’Amministrazione Comunale, fiduciosi di poter ricambiare, nel breve, le amorevoli attenzioni ricevute”.