Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Dopo tre anni il legame tra lo Spezia ed Elio Capradossi appare destinato a terminare. Il difensore, cresciuto nel settore giovanile della Roma, è stato inserito nella lista dei partenti dalla società ligure e il Benevento si è interessato al ragazzo classe 1996. La Strega ha sondato il terreno con il club con il quale Capradossi ha disputato una sola partita nello scorso campionato di serie A, finendo ai margini del progetto delle Aquile. Il futuro del difensore potrebbe dunque  portarlo a scendere di categoria ma tra Spezia e Benevento, almeno in questo momento, non sembrerebbe essere scattato il giusto feeling per pensare di portare a termine l’affare. La Strega ha bisogno di fare spazio in rosa prima di tornare a investire, proprio per questo il direttore sportivo Pasquale Foggia aveva pensato di imbastire uno scambio. Sul tavolo, stando a quanto filtrato, sarebbero stati posti i cartellini di Montassar Talbi, il tunisino arrivato nel Sannio dopo la retrocessione e non ancora convinto di rimanere tra i cadetti, e di Artur Ionita, il cui ingaggio è tra i più onerosi. Nomi che non avrebbero scaldato l’interesse dello Spezia. Per arrivare a Capradossi, insomma, bisognerà trovare un’altra strada, ma l’indecisione dello stesso Talbi e le difficoltà incontrare nel piazzare Glik rappresentano ostacoli ancora più ardui per Foggia rispetto al mancato accordo con lo Spezia.