Tempo di lettura: 4 minuti

Torrecuso (Bn) – Una vita spezzata troppo presto in una giornata che gli avrebbe dovuto regalare solo la fatica del lavoro svolto. E invece il destino aveva in serbo per lui altro finale, ben più tragico. Una tragedia, non c’è altro modo per definire quanto accaduto a Nicola dopo l’incidente che gli ha tolto la vita. Un dolore grande ma il ricordo non è mai andato via, il pregio di chi è sempre stato capace di farsi amare dalla proprio gente e dagli amici. I ragazzi del Forum Giovani Torrecuso gli hanno reso onore con un gesto stupendo: la nascita di una maschera carnevalesca col suo nomignolo: Bocconcino.

Caro Nicola,
tutti noi vorremmo dirti così tante cose che è sempre difficile formularle in un pensiero. Ognuno di noi ha come un gomitolo di emozioni che è non è semplice da sciogliere. Però, per quanto sia difficile per noi ragazzi convivere con la tua assenza, c’è sempre una forte energia che ci attrae e ci tiene uniti. Sembra così strano, ma quando stiamo insieme si percepisce la tua presenza. E ancora una volta, dimostri di essere Unico perché riesci a tenere compatto un gruppo con la sola forza del ricordo. Sai, ci è sembrato emozionante e straordinaria la casuale coincidenza del carnevale con il giorno del tuo compleanno e non potevamo non cogliere l’occasione per renderlo memorabile. Tu che oggi avresti speso il tuo tempo a far sorridere i passanti, accelerando con quel motozappa saresti arrivato in capo al mondo e con i tuoi fuochi avresti colorato tutto il cielo. In fondo, sei sempre stato tu il Re del carnevale e sulle note di “do you remember” la sfilata dei carri poteva cominciare e durare fino a sera, tra balli, canti e forti abbracci. “Ti stringo forte da dietro” dicevi sempre tu, ed era così, perché non facevi sentire solo mai nessuno, perché tu non facevi differenze, per te l’amico era chiunque ti stava intorno, a te bastava solo che fosse felice . “Stasera bocconcì dobbiamo lavorare tanto al carro, ma senti qua.. che ce vulimo cenà?” e così, ti attrezzavi sempre e guai se mancava quell’uovo fritto sul letto di asparagi. Nicò sei stato così troppe cose che il tempo non basterebbe per poterti raccontare. Allora noi abbiamo pensato di fare come facevi tu “poche chiacchiere” e a lavoro. E per te, abbiamo realizzato il posto in cui ci piace immaginarti: su una nuvola, alla guida del tuo motozappa. Abbiamo pensato avessi bisogno del tuo organetto per animare la festa, delle tue colombe che crescevi con dedizione, della vite, la pianta di cui ti sei preso più cura, realizzando le tue prime bottiglie di vino, dedicate a Marcella e a Zio Angelo. Abbiamo apparecchiato la tavola, in realtà una botte, abbiamo pensato volessi festeggiare facendo il caciocavallo impiccato, accompagnato ad un bel bicchiere del tuo buon vino. Ti immaginiamo pronto a far partire la batteria di fuochi, come ogni anno, con il tuo grande striscione che ti distingueva “Nuvola speedy”. Nicola, per noi, tu non puoi essere che così, ovunque tu sia, perché se c’è una cosa che ci hai insegnato, più di tutto, è avere la leggerezza di scontrarsi con le difficoltà, portare un sorriso laddove stenta a nascere, credere fortemente che la vita sia una gioia. Dove c’è il sole c’è il calore, dove c’è positività, c’è amore e tu questo lo avevi capito. Caro Nicola noi siamo qui perché ti sentiamo vicino a noi e vogliamo che sia per sempre così’. Purtroppo, ci troviamo in un periodo difficile, l’organizzazione di questa giornata sarebbe stata diversa. Ma oggi, in occasione del tuo compleanno e per il carnevale 2021, il forum giovani di Torrecuso ha istituito la prima Maschera torrecusana con il nome di BOCCONCINO, in tuo onore”.