Tempo di lettura: 3 minuti

Vicenza – Le parole di Fabio Caserta al termine della gara di Serie B che ha visto il Benevento giocare sul campo del Vicenza. L’allenatore calabrese ha commentato la prestazione dei giallorossi, scesi in campo al “Romeo Menti” per affrontare la formazione di Cristian Brocchi. Questi i temi affrontati dal tecnico della Strega dopo la sfida con i veneti.

Gestione – Qualcosina abbiamo sbagliato, poi al primo errore abbiamo preso gol e dopo ci sono stati dieci minuti di sofferenza. Ci sono anche aspetti positivi, come il fatto di non aver mai mollato fino alla fine. Credo che, tolti dieci, quindici minuti, abbiamo fatto una grande gara, costruendo e non dando segnali di timori. Continuo a vedere quello che voglio dalla mia squadra e per questo sono molto contento.

Passo indietro – Dipende da tante cose. Abbiamo giocato dopo pochi giorni, poi va tenuto conto dell’avversario. Le partite non sono tutte uguali, ci sono le caratteristiche della squadra avversaria da tenere conto. I ragazzi comunque hanno fatto bene, anche se dobbiamo migliorare soprattutto dal punto di vista della gestione.

Campionato – L’economia di questa partita conta tantissimo all’interno del campionato. Era difficile ripetersi dopo la vittoria con la Reggina. Per settanta minuti abbiamo disputato una grande gara, siamo stati concentrati. Vedo una crescita continua, poi bisogna migliorare sulla gestione della partita e sul saper chiudere le gare. Secondo me la strada è quella giusta, non possiamo pensare di poter vedere sempre la squadra ammirata con la Reggina, a me è piaciuta anche la squadra di questa sera.

Letizia – Soffriva di un problema a un polpaccio, ha preso una botta e ho preferito lasciarlo fuori.

Glik – Torna un giocatore importante. Vogliacco e Barba stanno facendo bene, da adesso avrò un’arma in più a disposizione. Valuterò durante la settimana e farò le scelte il giorno della partita come è sempre stato fino ad ora.

Ambizioni – La società con me è stata chiara, puntiamo ad ottenere il massimo. Con il direttore e il presidente abbiamo iniziato una programmazione. Il fatto che bisogna vincere a tutti i costi lo dicono gli altri.

Prestazioni – Noi vogliamo fare sempre meglio, io valuto di partita in partita. Non possiamo fare sempre prestazioni come quella con la Reggina. Guardo il presente e mi limito a vedere e giudicare una gara una volta.

Formazione – La squadra ha fatto delle buone prestazioni. Al di là degli interpreti, il sistema di gioco più affidabile è questo attualmente perché mi da maggiori garanzie. In questo momento è questo, poi ci saranno partite in cui bisognerà cambiare. Rispetto al modulo, però, contano soprattutto la voglia e la determinazione. C’è tanto da lavorare e da migliorare.