Tempo di lettura: 2 minuti

Cerreto Sannita (Bn) – Plauso e soddisfazione dell’amministrazione comunale di  Cerreto Sannita per l’affluenza di turisti alla città di fondazione titernina durante il periodo febbraio – maggio 2019. Sono state registrate circa millecinquecento presenze al Museo Civico e della Ceramica Cerretese; si è trattato per lo più di scolaresche e gite organizzate, ma numerosi sono stati anche i visitatori organizzatisi in proprio.

Il Museo della Ceramica Cerretese è ospitato nel settecentesco ex convento di Sant’Antonio e colleziona reperti ceramici che testimoniano la lunga storia della maiolica a Cerreto Sannita. Esso è costituito da quattro sezioni: la sezione di arte ceramica antica che raccoglie reperti databili dall’epoca romana alle manifatture tradizionali cerretesi d’età barocca sino al XIX secolo; la collezione Mazzacane, creata dallo storico Vincenzo Mazzacane e donata dai suoi eredi al comune; la sezione di arte ceramica contemporanea, che custodisce le opere degli artisti che hanno partecipato alle diverse biennali di ceramica organizzate a Cerreto Sannita e PresepiArte, che custodisce le opere donate dagli artisti partecipanti alla mostre annuali di manufatti artistici che legano tra loro innovazione e sperimentazione. Tutti i visitatori possono non solo ammirare le esposizioni permanenti ma anche le mostre temporanee, oltre ad assistere a dimostrazioni al tornio, di lavorazione dell’argilla e di pittura su ceramica, a cura dei maestri ceramisti cerretesi  presso il laboratorio ubicato all’interno del museo.

Cerreto Sannita, città di fondazione e della ceramica artistica tradizionale, è anche bandiera arancione del Touring Club Italiano i cui consoli e soci della Regione Campania si incontreranno sabato 15 giugno per una riunione di lavoro, mentre i loro accompagnatori potranno visitare “la città pensata”, ammirarne le bellezze artistiche e assaporare le tipicità locali.

Questa in particolare è una settimana intensa per Cerreto: ricorrono infatti anche i festeggiamenti in onore di  Sant’Antonio da Padova, patrono della diocesi di Cerreto Sannita – Telese Terme – Sant’Agata de’ Goti. La città è in festa dal 10 giugno con l’accensione delle luminarie. Il 13 giugno alle 10.30 sarà celebrata la Santa Messa presieduta dal Vescovo Battaglia; mentre la statua d’argento del Santo percorrerà le strade cittadine dopo la messa delle 19. Al rientro dalla processione sarà eseguito lo spettacolo piro musicale; la serata sarà poi allietata dal concerto bandistico Città di Bracigliano.