Tempo di lettura: 2 minuti

In riferimento alla replica del consigliere Raffaele Del Vecchio, si evidenzia che probabilmente, lo stesso confonde l’amicizia e la stima personale con il sostegno e l’approvazione all’operato politico che, com’è noto, sono ben altra cosa. Qualora avessi apprezzato, infatti, l’operato della sua vecchia gestione, non avrei deciso di impegnarmi personalmente in uno schieramento politico opposto per evitare alla città un ulteriore quinquennio di disastri amministrativi.

E, si badi bene, la situazione che abbiamo ereditato a Palazzo Mosti è ben più grave di quella che si poteva minimamente immaginare prima che ci insediassimo, altro che litania! Basta esaminare la documentazione relativa a questioni importanti che attengono alla vita amministrativa per rendersi conto delle innumerevoli “distrazioni”, o addirittura omissioni imputabili alla vecchia gestione. Per quanto riguarda, poi, l’impegno profuso dall’amico Del Vecchio e dall’Amministrazione dallo stesso rappresentata, non si comprende come sia stato possibile che in quasi 7 anni non siano riusciti ad approvare un Regolamento che l’Amministrazione Mastella, invece, è riuscita ad approvare in soli pochi mesi di governo.

In ogni caso, contrariamente a quanto sostenuto dall’ex vicesindaco, questa Amministrazione non soltanto ha approvato il Regolamento ma lo sta anche applicando. Infatti, prima di procedere ad azioni drastiche, i competenti Uffici provvedono ad invitare le Associazioni a regolarizzare le loro posizioni ed, in mancanza, a rilasciare gli immobili per consentire che gli stessi vengano assegnati mediante bandi ad evidenza pubblica. Non si comprende, poi, come la precedente Amministrazione non si sia resa conto che la mancata regolarizzazione dei rapporti tra Comune ed associazioni potesse esporre l’Ente ad un danno erariale.

In conclusione, mi preme ribadire che siamo ben consapevoli dell’importanza del ruolo e della funzione delle Associazioni all’interno della vita sociale della nostra comunità, e per questo le ringraziamo, ma tanto non ci esonera dal muoverci lungo la strada della legalità e della trasparenza, nel rispetto delle normative e del Regolamento, concentrando comunque la nostra azione alla valorizzazione delle attività di tutte le Associazioni impegnate nel sociale.