Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – “Sono contenta che il Ministro Patuanelli, dal palco, davanti a centinaia di agricoltori, arrivati in piazza Montecitorio per protestare contro l’invasione dei cinghiali e per chiedere un intervento del Governo, abbia preso posizione ed impegno, dicendo testualmente: “È evidente che questa situazione non può più continuare e quindi vi posso assicurare il mio massimo impegno personale per dare delle risposte che tutti voi avete diritto di avere da parte dello Stato”.

Aggiungendo, poi: “La fauna selvatica è di proprietà dello Stato e lo Stato non può con la sua proprietà creare danno ai cittadini”, ed ancora: “i danni non ci devono essere e lo Stato e le Regioni devono fare la loro parte”.
Peccato, però, che lo stesso Ministro abbia respinto una serie di proposte che sono state inserite nell’affare assegnato n. 337 sui danni causati all’agricoltura dall’eccessiva presenza della fauna selvatica, che abbiamo discusso ed approvato in Commissione agricoltura.
Mi auguro che il Ministro mantenga gli impegni presi in piazza oggi, e che faccia in fretta, perché l’emergenza cinghiali è sotto gli occhi di tutti, sta arrecando danni immensi agli agricoltori e sta seminando morti sulle strade. Sono diventati milioni, bisogna intervenire presto, altrimenti potrebbe essere troppo tardi”. Lo dichiara la Sen. del Gruppo Misto, Sandra Lonardo