Tempo di lettura: 2 minuti

Ceppaloni (Bn)  – Gli anni trascorsi sono stati sicuramente tra i più bui per la democrazia del comune, nessuna voce di dissenso si è mai levata, all’interno del Consiglio Comunale, rispetto alle scelte, spesso scellerate e sicuramente non condivise con la popolazione.

In questi anni solo il Comitato di Cittadinanza Attiva si è esposto per denunciare, per quanto possibile, al di fuori del consiglio comunale, quanto di negativo veniva deciso da questa amministrazione.

Come non ricordare i concorsi per figure professionali create con fantasia “legislativa”, l’istituzione del polo scolastico senza coinvolgere i genitori nel piano, con strutture a volte non pronte a volte sotto utilizzate e con pulmini non sufficienti per il numero di scolari da trasportare; una raccolta differenziata crollata verticalmente che ci ha relegato agli ultimi posti della provincia, fino alla denuncia dell’ennesimo scempio amministrativo posto in essere, la settimana scorsa, con il nuovo bando di concorso per Istruttore Amministrativo Informatico redatto con grossolani errori.

Tanti e tanti altri sono stati i problemi a cui come Cittadinanza Attiva abbiamo tentato e tentiamo di dare una risposta proponendo soluzioni positive per la comunità.

Noi vogliamo riportare i cittadini ad interessarsi alla cosa pubblica che non può essere gestita sempre e solo da poche famiglie del paese. Il nostro percorso è stato caratterizzato anche da incontri con personalità come il sindaco De Magistris e su temi importanti come la bonifica e i rifiuti quando abbiamo ascoltato le proposte del Movimento 5 Stelle.

I membri del Comitato Cittadinanza Attiva, con l’intento di mettersi a disposizione dell’intera comunità, hanno deciso di scendere in campo facendosi promotori di lista Cittadinanza Attiva aperta a tutti coloro i quali vogliano avere cura di questo territorio, vogliano portare il buon governo al Comune di Ceppaloni e che vogliano sentirsi cittadini attivi.