Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – Presentato il Documento dalle Organizzazione imprenditoriali condiviso dai Comitati di Quartiere. Un documento per condividere con i candidati sindaco le priorità delle imprese del commercio, del turismo, dell’agricoltura e dei servizi del Sannio e per conoscere l’orientamento, su alcuni “temi caldi” del settore, di chi si candida a guidare le prossime amministrazioni comunali. E’ “Verso il Masterplan” l’azione messa in campo da Confcommercio e Unitalia che hanno costituito ben 7 Comitati di Quartiere (Centro storico, Rione Ferrovia, Zona Mellusi, Pecevecchia, Via Napoli/Contrada Gran Potenza, Gaetano Rummo/Santa Clementina e Comitato delle contrade) cui si affianca l’organizzazione di specifici incontri con i candidati.

Le Organizzazione imprenditoriali hanno stilato un Manifesto, nato da una serie di incontri tenuti con gli associati e dalla condivisione con i Comitati di Quartiere riunitisi anche collegialmente, perché convinti che dalla politica che promette occorre passare alla politica che risolve e che sostiene chi, come gli imprenditori sanniti, operano in situazioni di disagio e svantaggio rispetto a tante altre realtà territoriali. Sono state tracciate le priorità sulle principali politiche future della Città da cui è emersa la preoccupazione, tra l’altro, che troppi ancora non hanno capito che col Covid le cose non torneranno alla normalità e che la pandemia ha avviato un cambiamento radicale di quasi tutto quello che facciamo: come lavoriamo, socializziamo, facciamo shopping, gestiamo la nostra salute, educhiamo i nostri figli, ci prendiamo cura dei nostri familiari perché il COVID-19 non è solo una pandemia sanitaria ma anche economico-sociale che mette a rischio il futuro di tutti.

“Abbiamo stilato un documento di sintesi con le esigenze dei nostri comparti, che da sempre sono il motore della vitalità sociale ed economica territoriale, oltre che un elemento cruciale per la qualità della vita e il presidio del territorio – spiega Nicola Romano, presidente provinciale di Confcommercio Benevento. “La richiesta ai futuri amministratori è di attivare specifiche politiche per rivitalizzare i centri storici e i quartieri contrastando la desertificazione commerciale – ha dichiarato Milena Petrucciani, vertice di UNITALIA –; il turismo, poi, -continua Petrucciani- deve essere considerato una risorsa per il presente e una grande potenzialità per il futuro: il Comune deve essere in grado di valorizzare le proprie peculiarità e metterle in rete con le tante altre bellezze naturalistiche, storiche e culturali che caratterizzano il Sannio”.  Quanto, infine, alla finanza locale, che sempre di più incide sulla gestione delle attività commerciali, il Presidente Romano chiede di utilizzare la “leva fiscale” per rafforzare la rete commerciale e turistica della Città, migliorandone la vivibilità e i servizi offerti a cittadini e imprese, prevedendo agevolazioni sugli immobili strumentali e una tariffazione del servizio di raccolta rifiuti commisurata alla reale
quantità dei rifiuti prodotti. Con il documento le Associazioni chiedono di gestire una comunicazione preventiva con gli operatori del settore in tutti quei settori che incidono sul tessuto commerciale.

“Al di là delle dichiarazioni d’intenti, che spesso sono al centro del dibattito politico alla vigilia del voto, noi chiediamo risposte concrete a problemi reali -ha affermato il Presidente di UNITALIA- per cui auspichiamo l’avvio di un proficuo dibattito con i candidati Sindaco della Città di Benevento per sottoporre i temi di più stretta attualità del dibattito cittadino e le priorità degli imprenditori che quotidianamente vivono la Città e i suoi problemi con lo spirito di un consesso associativo delle imprese che vola alto, che punta al confronto costruttivo e che sa farsi carico degli interessi generali della comunità cittadina attraverso l’ascolto delle sue proposte, delle sue iniziative e della conoscenza del territorio e delle sue
criticità”.