Tempo di lettura: < 1 minuto

Continua a lottare tra la vita e la morte il diciannovenne di San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento, che ieri mattina si è sparato con una pistola, legalmente detenuta dal padre, dopo essere stato rimproverato dai genitori per essere rientrato tardi a casa.

Le condizioni del giovane, ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale del Mare di Napoli, sono molto gravi. Sull’accaduto indagano i carabinieri della compagnia di Cerreto Sannita.