Tempo di lettura: 2 minuti

Cautano (Bn) – Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa a firma del sindaco di Cautano, Alessandro Gisoldi, relativa al caso di contagio al covid-19 registrato alla struttura medica dell’Asl.

“Preso atto che:
• negli ultimi giorni la struttura ASL ubicata a Cautano sta funzionando a singhiozzo con conseguente riduzione dei servizi erogati;
• che un dipendente operante nella struttura di cui sopra e non residente a Cautano è risultato positivo al COVID 19;
• che l’amministrazione comunale è venuta a conoscenza dell’informazione solo attraverso gli organi di stampa;
• che tuttora, in merito, non è giunta alcuna comunicazione ufficiale al comune presso il quale l’operatore sanitario che ha contratto il virus lavora quotidianamente.
Il Sindaco del Comune di Cautano, in qualità di massima autorità sanitaria locale chiede all’ASL di competenza (Distretto Sanitario di San Giorgio del Sannio):
• perché il sindaco non è stato tempestivamente avvisato;
• perché tuttora il sindaco non riceve alcuna comunicazione ufficiale;
• quali sono le misure di contenimento da COVID 19 previste dall’ASL;
• quali rischi ci sono per l’utenza che è venuta in contatto con gli operatori della struttura sanitaria;
• quanti casi COVID accertati lavorano presso la struttura ASL del Comune di Cautano;
A queste domande il Distretto sanitario di San Giorgio non ha risposto e ci ha rimandato al Dipartimento di prevenzione ASL BN ed alla UOC Epidemiologia e prevenzione ASL BN, quindi, premesso che il servizio epidemiologia ha sicuramente trasmesso quanto dovuto al comune di residenza della persona affetta da COVID 19 (che non è Cautano), credo che in un’ottica di stretta collaborazione ed al fine di salvaguardare al meglio la salute della popolazione, sarebbe stato opportuno ed auspicabile rispondere ai quesiti, informare il sindaco delle misure di contenimento previste e coordinare insieme gli interventi da attuare, in modo efficiente e tempestivo.
Tutto ciò non è avvenuto, in conclusione ho ritenuto opportuno comunicare quanto sopra attraverso gli organi di stampa perché é lo stesso mezzo di comunicazione con cui io stesso, sindaco di Cautano, sono venuto a conoscenza dei fatti di cui sopra”.