- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

La Scuola e l’Arma dei Carabinieri hanno un obiettivo comune, quello di educare i ragazzi alla legalità, rendendoli pienamente consapevoli dei loro diritti e doveri, in armonia con gli altri, per sviluppare i propri interessi in una società giusta, priva di prevaricazioni e violenze. Per il conseguimento di tale risultato è in atto da diversi anni il progetto “la cultura della legalità” che prevede una serie di conferenze tenute dai Carabinieri presso gli Istituti Scolastici per infondere nei giovani di oggi quel bagaglio culturale e comportamentale idoneo a formare i cittadini del futuro.

Nell’ambito di questo progetto, questa mattina, in Telese Terme, presso l’Istituto Comprensivo, si è svolto il primo di questi incontri che ha visto la partecipazione degli alunni della quinta classe della scuola primaria e della prima classe della scuola secondaria di primo grado, in presenza dei loro Docenti, con i Carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita.

I bambini, sapientemente indirizzati dai loro insegnanti, hanno potuto approfondire la riflessione sul tema della legalità, già affrontato precedentemente in classe, apprendendolo dalla voce di chi lavora quotidianamente “sul campo”.

Grazie ai molti aneddoti raccontati ed alle tante domande rivolte, l’infinità curiosità dei giovani scolari è stata appagata. Le tematiche trattate sono state quelle del bullismo e del cyber-bullismo, dell’uso consapevole dei social-network, ma anche delle norme sulla sicurezza stradale e della violenza di genere.

L’entusiasmo dimostrato dai giovani uditori è stato ripagato consentendo loro di  toccare con mano la tanto rinomata gazzella dei Carabinieri utilizzata nei servizi di pronto intervento “112”.