Tangenti a Cusano, confermati i domiciliari per il sindaco Maturo

Tangenti a Cusano, confermati i domiciliari per il sindaco Maturo

Tempo di lettura: 1 minuto

Benevento – Confermati gli arresti domiciliari per il sindaco di Cusano Mutri, Giuseppe Maria Maturo, il quale due giorni fa venne interrogato in merito all’accusa di concussione in concorso. Ricordiamo che l’indagine, che vede la conferma dei domiciliari anche per il geometra Remo Di Muzio e coinvolge altre persone, nasce dalla denuncia un imprenditore edile, con cui pare che il sindaco abbia avuto dissidi personali, che lamentava un sistema concussorio messo in piedi da Maturo. Secondo la Procura, il primo cittadino avrebbe preteso il versamento di una tangente pari al 50% sull’importo di uno dei lavori appaltati. Il sindaco Maturo si è affidato alla difesa degli avvocati Antonio Barbieri e Marcello Severino, continuando a respingere le accuse e intenzionato a dimostrare di essere estraneo ai fatti contestatigli. Il Giudice  Gelsomina Palmieri, tuttavia, ha confermato per il primo cittadino di Cusano Mutri la misura cautelare.

Leggi anche:


Scarica la nostra App
Disponibile su Google Play




Commenti