Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Ieri pomeriggio Davide ha svestito i panni della guardia giurata per vestire quelli dell’eroe. Davide è un sannita, originario di Moiano, “emigrato” a Cremona per lavoro ed è il protagonista di una storia a lieto fine. Di servizio al centro commerciale a Gadesco Pieve Delmona, intorno alle ore 15 Davide viene allertato da un cliente di qualcosa che non va all’interno del parcheggio. Chiuso a chiave in macchina, una Renault Scènic, legato al seggiolino posteriore, con i finestrini chiusi e sotto il sole cocente (circa 40°) c’è infatti un bambino di quasi un anno che si agita e piange. Davide, impiegato della Csa Security, non ci pensa su due volte e, allertati i soccorsi, entra in azione infrangendo con il gomito il finestrino ed estraendo dalla vettura il piccolo. Le successive indagini hanno appurato che il bambino era stato affidato allo zio, un 24enne di origini di cinesi, il quale aveva pensato di lasciarlo sotto al sole per fermasi a comprare delle lattine di birra. L’uomo adesso rischia una denuncia per abbandono di persone minori o incapaci. Il piccolo fortunatamente sta bene e lo deve a Davide che non sarà Superman ma per un giorno si è potuto sentire un eroe, tanto da postare sui social la propria gioia: “Ho dato un senso alla mia vita. Ho appena salvato un bambino di 10 mesi da morte certa“.