Decanter premia ‘La Fortezza’: Aglianico 2015 e Falanghina tra le eccellenze

Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Nuove soddisfazioni per le Cantine La Fortezza, premiate anche quest’anno con uno dei massimi riconoscimenti al mondo: il premio Decanter. L’azienda di Torrecuso, che fa capo all’imprenditore Enzo Rillo, ha ricevuto nei giorni scorsi due riconoscimenti: uno per il suo Aglianico del Taburno 2015, che ha ottenuto la medaglia d’argento con 92 punti su 100; l’altro per la Falanghina del Sannio 2018, che è stata insignita della medaglia di bronzo grazie a 88 punti su 100.

Si tratta di importanti conferme per l’azienda vitivinicola sannita, che già lo scorso anno fu premiata da Decanter e che negli ultimi mesi ha fatto incetta di riconoscimenti provenienti non solo dalla clientela, ma da esperti e degustatori piacevolmente colpiti dai prodotti a marchio “La Fortezza”. 

Non può che essere soddisfatto il commento di Antonella Porto (foto in basso), direttrice di Cantine La Fortezza: “Le medaglie ricevute anche quest’anno da Decanter, prestigiosa pubblicazione internazionale per il nostro settore, non fa altro che gratificarci e confermarci che abbiamo intrapreso la strada giusta”.

Il Decanter World Award, giunto alla sua sedicesima edizione, è il più importante e prestigioso concorso vitivinicolo al mondo. Il giudizio è affidato ad autorevoli esperti e professionisti del mondo del vino che si pronunciano in maniera totalmente affidabile sulla qualità dei prodotti. 

La Fortezza è stata in grado di ottenere un successo così prestigioso anche grazie al lavoro che svolge sul piano internazionale, data la presenza sul mercato americano, dove l’azienda ha una sua importazione diretta, e sul mercato cinese, dove è presente negli ambiti più importanti come quelli di Hong Kong, Shenzen e Guenzhou. Il tutto ha contribuito a dare prestigio alle Cantine La Fortezza e a certificare una qualità sempre maggiore dei suoi prodotti. 

Ai Decanter Wine Awards partecipano aziende provenienti da tutto il mondo, sia dai paesi più affermati che da quelli emergenti che riescono a vantare prodotti di livello. Parliamo ad esempio di Sud Africa, Nuova Zelanda, Cile e Australia. 

Il brillante lavoro de ‘La Fortezza’, tra l’altro, è stato oggetto di approfondimento del rinomato Wine&Food blog di Luciano Pignataro che ha esaltato le performance dell’azienda con un articolo a firma di Pasquale Carlo.