Diabaté si confessa: “E’ incredibile ciò che ho provato giocando nel Benevento”

Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Undici presenze, otto gol. Uno ogni 83 minuti con ben tre doppiette consecutive. Cheick Diabaté ha capitalizzato al massimo le opportunità che la serie A è stata in grado di offrirgli da gennaio in avanti con la maglia del Benevento e ha confidato in una recente intervista a footmercato.com che non dimenticherà mai le emozioni indescrivibili provate al Ciro Vigorito doprattutto nel giorno della doppietta rifilata alla Juventus: “Segnare contro i campioni d’Italia è stato grandioso. Difensivamente la Juve è ben organizzata sul piano tattico per cui la difficoltà di fare gol è elevata. Quello che mi ha impressionato maggiormente però è stato il calore provato quel giorno. Dagli spalti è arrivata una carica enorme e pur perdendo ci siamo sentiti come se avessimo vinto. I nostri tifosi erano orgogliosi di noi, di quello che abbiamo dimostrato sul campo. E’ stato incredibile“. 

Lo score in serie A ha reso Diabaté uno dei personaggi del momento: “Quando sono arrivato in serie A sapevo che mi sarei trovato di fronte a una missione difficile. Prima di arrivare a Benevento avevo visto alcune partite del campionato italiano e avevo capito che sarebbe stato complicato procurarmi opportunità, sapevo che sarebbe stato necessario restare concentrati per tutta la partita. Per me tutto è andato per il meglio, a Benevento mi sentivo ancora più forte, ho fatto tanti gol. E’ stata una grande esperienza. Quando mi sento amato provo a ringraziare la gente attraverso i miei gol. A Benevento è stato così, i tifosi sono stati eccezionali”.