Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – C’è anche il Benevento nella docu-serie Amazon dedicata alla Juventus disponibile da oggi su Prime. E non potrebbe essere altrimenti, visto che la Strega è stata una delle grandi protagoniste della scorsa stagione dei bianconeri. La vittoria all’Allianz Stadium, storica quanto decisiva per le ambizioni da scudetto della Vecchia Signora (e purtroppo non per la salvezza dei sanniti, come si sperava), resterà impressa per sempre nella storia di entrambi i club per motivi diametralmente opposti. 

La puntata numero 7 dal titolo “Una nuova Juventus” raccoglie le immagini e le dichiarazioni inedite di giocatori, staff e addetti ai lavori, con frasi che faranno certamente riflettere anche gli appassionati giallorossi. A fine primo tempo, con risultato ancora fermo sullo zero a zero, si registra negli spogliatoi la sfuriata di Bonucci: “Siamo dei matti, non possiamo giocare così – dice il difensore -. Così non vinciamo un c***, non abbiamo capito quanto conta vincere questa partita! Assumiamoci la responsabilità e le colpe di questa partita di m**** che stiamo facendo! E’ un anno che giochiamo così!”. 

Gli fa eco mister Pirlo: “Se si entra in campo con questo atteggiamento non si vincono le partite. Cambiamo mentalità ed entriamo in campo con altro atteggiamento altrimenti è giusto che le partite le vincano gli altri!”, urla. 

Nel secondo tempo arriverà il gol decisivo di Gaich che metterà fine ai sogni scudetto della Vecchia Signora. L’atmosfera a fine gara è cupa, con i dirigenti che parlano tra loro animatamente. Pavel Nedved, senza giri di parole dice: “Ci siamo giocati anche la Champions (sarà un buon profeta, visto che la Juve sarebbe uscita contro il Porto pochi giorni dopo, uscendo di scena). Dobbiamo spaccargli la testa”, prosegue. Paratici gli fa notare che la colpa è di tutti, anche dei dirigenti, ma lui ribatte: “No, è colpa loro!”, riferendosi ai giocatori. 

A mente fredda le parole più pesanti le pronuncia però Giorgio Chiellini: “Non pensavo mai di perdere in casa contro il Benevento, mi auguro l’unica sconfitta della storia della Juventus in casa contro il Benevento. Speravo con tutto me stesso di vincere il decimo scudetto”

La sintesi è affidata al giornalista Guido Vaciago, che chiude così il capitolo su quella giornata leggendaria per la Strega: “E’ una partita che rimarrà nella storia perché una squadra che perde contro il Benevento può perdere con tutte le altre”. Una beffa nella beffa che arrivò proprio nei giorni in cui si discuteva di Superlega, quasi a sancire una punizione divina.