Tempo di lettura: < 1 minuto

Manuela Pacillo, 28enne sannita, con la tesi ‘Il processo di Norimberga e la prospettiva della stampa italiana’, conseguita presso l’Università Federico II di Napoli, ha vinto la VI Edizione del Premio Pestelli, assegnato ogni anno alla miglior tesi di laurea italiana che abbia per tema il giornalismo.

“La ricerca di Manuela Pacillo ha ampio valore culturale, storico, etico ed appare pienamente meritevole di essere dichiarata vincitrice del premio Pestelli”, è la motivazione con cui il Comitato scientifico le ha assegnato i 2 mila euro del premio. Menzioni speciali a Alberto Colombini dell’Università di Torino, per la tesi ‘Podcasting, dall’indie al mainstream: sfide e opportunità per l’informazione digitale nell’era della platform society’, e a Francesca Lasi dell’Università di Genova per la tesi ‘L’informazione musicale in Italia dalla carta al web’. La tradizionale cerimonia di consegna dei premi al Circolo della Stampa di Torino è stata per il momento rinviata a causa emergenza sanitaria.