Tempo di lettura: 2 minuti

Si è tenuto questo pomeriggio presso la sede dell’Anteas di via Iovine una conferenza stampa per fare il punto sull’emergenza abitativa nella città di Benevento. Hanno preso parte all’incontro l’assessore all’Urbanistica del Comune di Benevento, Antonio Reale, il presidente della Cisl Irpinia Sannio Mario Melchionna e il presidente  del Sicet (Sindacato Inquilini) Stefano Iovini. 

 

“Siamo stati operativi e tempestivi – ha dichiarato l’assessore Reale. Innanzitutto abbiamo sbloccato le concessioni di alloggi ferme da dieci anni, in sinergia con le organizzazioni sindacali. Poi, insieme all’assssore ai servizi sociali, Patrizia Maio, è stato approntato il regolamento con le organizzazioni sindacali per dare risposte alle classi meno abbienti, a concittadini che non hanno abitazione e vivono in condizioni impensabili nel terzo millennio. Le esigenze non sono 700 utenze, ma di certo va fatta una ricognizione per avere un numero più preciso. Se attuiamo una buona politica – ha concluso Reale – riusciamo a dare pronte risposte ai cittadini, a fare fatti in tempi “europei” e non biblici”.

Stessa soddisfazione nelle parole di Mario Melchionna, presidente Cisl Irpinia Sannio. “Lo sblocco dei fondi è stato già un grande risultato, la burocrazia aveva come sempre rallentato l’iter. C’è emergenza casa centinaia di famiglie devono avere un alloggio, c’è addirittura chi vive nelle scuole. La grande novità è lo stanziamento di fondi per 52 alloggi, così anche l’edilizia trarrà benefici. Unico rammarico la Regione Campania, che non ha stanziato altri fondi per le restanti province”.

Raggiante il presidente del Sicet, Stefano Iovini: “Grande successo del sindacato, bravissimi a sbloccare i fondi per questa terra”.