Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Una serata emozionante, dai contenuti toccanti e dalle mille sfaccettature. Via Massimo D’Azeglio si è colorata di giallorosso in occasione della presentazione ufficiale del nuovo murales dedicato alla memoria dello storico capitano del Benevento, Carmelo Imbriani. Un’opera meravigliosa che da stasera entra a far parte dello scenario di un luogo, il Rione Libertà, da sempre culla del tifo giallorosso. 

La cerimonia è stata curata nei minimi dettagli dalla Curva Sud Benevento che ha fortemente voluto un gesto simbolico e affascinante da dedicare a una figura storica del calcio cittadino, prematuramente scomparsa a causa di un brutto male. Imbriani è stato ricordato dagli aneddoti dei suoi ex compagni di squadra e dai cori dei tifosi presenti. Il tutto è iniziato con un intervento del presidente del Benevento, Oreste Vigorito, che ha consegnato anche una maglia alla sorella di Carmelo, Diamante. A seguire il massimo dirigente sul palco sono stati poi il tecnico Filippo Inzaghi, Lorenzo Del Pinto e Ghigo Gori

Presente anche una delegazione del vecchio “Sporting”, capeggiata dal presidente Pino Spatola, colui che portò Imbriani in giallorosso nei primi anni Duemila. Insieme all’ex numero uno giallorosso c’erano anche alcuni dei compagni di Imbriani in quell’esperienza quali Molino, Cagnale e Maschio che hanno ripercorso alcuni dei momenti della carriera del capitano. Virtualmente presenti, inoltre, Pedro Mariani e il fratello di Carmelo, Giampaolo, che si sono rivolti ai tifosi con un video messaggio. Clemente Mastella, Sindaco di Benevento, ha ricordato il nipote con grande commozione esaltandone i tratti di semplicità e genuinità.

Al termine degli interventi è stato il turno del momento più intenso dell’intera serata. Quando il murales è stato svelato, gli occhi dei presenti si sono illuminati sciogliendosi in lacrime di commozione. La bellezza dell’opera ha catturato la platea e ha dato inizio alla parte finale della festa, caratterizzata da comicità e socialità nel pieno spirito dei valori trasmessi da Carmelo nella sua esperienza terrena.