Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Dai diciannove anni di Giuseppe Di Serio ai trentotto di Christian Maggio. Filippo Inzaghi ha avuto modo di spaziare in un arco temporale piuttosto largo per effettuare le scelte legate a formazione e cambi a gara in corso nelle prime cinque giornate di campionato.

Secondo i dati raccolti dal Cies il suo Benevento, con un età media di 29 anni, si piazza al secondo posto tra le squadre più esperte della serie A, secondo soltanto al Parma (29.7) e in coabitazione con il Crotone

A onor di cronaca va precisato che il dato si riferisce alle prime quattro giornate di campionato e non comprende dunque il derby con il Napoli nel quale ha esordito proprio l’attaccante trentino, il più giovane tra i calciatori utilizzati da Superpippo

Una squadra esperta, quella giallorossa, costruita in sede di mercato proprio con l’obiettivo di dotarsi di calciatori navigati nella categoria come Glik, Ionita, Iago Falque, Lapadula e Dabo – tutti over 28 – rinunciando all’ingaggio di under. L’eccezione è rappresentata dal terzino Daam Foulon, classe ’99, che nelle statistiche del Cies risulta il giallorosso più giovane utilizzato.

Allargando la veduta al panorama della serie A, al primo posto tra le rose più ‘verdi’ del campionato troviamo il Milan con 24,5 anni di età media davanti a Cagliari ed Hellas Verona, prossimo avversario dei sanniti al Bentegodi (25,6 anni). Sorprende lo Spezia, che al contrario delle altre neopromosse ha varato la linea verde per tentare l’assalto alla salvezza (26,3 anni e quarto posto assoluto). 

Nei top 5 campionati europei solo Parma (fanalino di coda), Huesca, Cadice, Eintracht Francoforte, Crystal Palace e Montpellier vantano un’età media più alta di quella della Strega.