Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – È un Teatro Romano gremito in una notte ‘a passo di danza’. E’ uno show, quello de Il Fantasma dell’Opera, da sempre un vero e proprio classico senza tempo.

La magia di uno spettacolo nata, ancora una volta, la quarta consecutiva, grazie alla sinergia tra la musica dal vivo dell’Orchestra Filarmonica di Benevento, diretta dal Maestro Andrea Solinas, e la danza della Compagnia di Balletto di Benevento guidata da Carmen Castiello.

Settanta orchestrali, tre ballerini professionisti, oltre ai venti del corpo di ballo, quattro cantanti e otto solisti, tra la magia dei danzatori aerei e le numerose comparse. Protagonisti, Odette Marucci che con il suo incredibile talento ha interpretato il ruolo di Christine, nello spettacolo, ispirato al romanzo di Gaston Leroux del 1910, e ancora Raffaele Vasto e Francesco Panebianco.

Un romanzo ricco di generi che attraversa le note musicali per passare dal gotico all’horror in uno scenario ottocentesco tipico della Francia del 18esimo secolo. Un successo di pubblico in una location che lascia sempre senza fiato, dove anche il teatro diventa parte della scenografia.

Un progetto che valorizza, ancora una volta, la quarta, i talenti del Sannio e nasce con l’intento di riunire in un unico punto d’incontro la danza, la musica e le arti sceniche. Una notte di emozioni. Note e passi che lasciano il segno nello scenario culturale del capoluogo sannita, rimarcando la capacità di offrire arte con i propri sforzi e le proprie capacità.