Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – Esce a testa alta dal “Mellusi” lo Sporting Girls Nocerina, costretto in dieci dalla fine del primo tempo e superato di misura da Le Streghe Benevento. “Abbiamo giocato contro la squadra più forte del campionato, con a disposizione ragazze forti e ben impostate tatticamente“, ha dichiarato a fine partita il tecnico rossonero Ciro Ferrentino, “noi abbiamo fatto la nostra partita, giocando bene nonostante una fase di ristrutturazione che stiamo attraversando“. 

Il movimento femminile sta infatti prendendo piede in Italia e anche a Nocera Superiore i primi riscontri appaiono evidenti: “Si sta creando un bel movimento, con un seguito importante. Siamo molto soddisfatti di questo, anche l’interesse della stampa verso questo mondo è cresciuto e il fatto che si parli del calcio femminile è positivo. La squadra ha un buon riscontro mediatico è questo favorisce la crescita“.

Riflessioni lucide di chi si è lasciato alle spalle le scorie della partita che, al rientro negli spogliatoi, avevano generato qualche battibecco. “Non discuto le decisioni arbitrali, se ci pensiamo lui ha una sua visione, noi sulle due panchine ne abbiamo altre divergenti e tutti finiamo col vedere una partita diversa. L’unica cosa che ci vorrebbe è equità di giudizio, tolto questo ribadisco che Le Streghe Benevento sono una delle squadre più forti di questo torneo“.

Un campionato nel quale lo Sporting Girls Nocerina proverà a dire la sua: “Diciamo che per noi è una sorta di anno di transizione, se dovessero arrivare dei risultati ben vengano, sarebbe tutto di guadagnato“, ha concluso Ferrentino.