Tempo di lettura: 1 minuto

Benevento – Una festa di compleanno finita molto male. E’ questo il triste epilogo dell’episodio avvenuto ieri in un locale al bivio di Castelpoto. D’improvviso nel corso dei festeggiamenti forse a seguito di un alterco, un 28 enne, per circostanze ancora da chiarire è stato condotto all’Ospedale Rummo per un trauma cranico. Necessario il ricovero presso il reparto di terapia intensiva,  le sue condizioni sono ritenute gravi. La Questura ha escluso l’ipotesi rissa ma sta indagando per aggressione e pestaggio ai danni del 28 enne.

I fermati tutti tra i 30/35 anni di Benevento e zone limitrofe sono attualmente a piede libero e sono difesi dall’avvocato Antonio Leone il quale ha confermato sottolineando che al momento non ci sono fermi. Stando a quanto riferito dal legale si tratterebbe di un incidente: “Il giovane a seguito di un diverbio sarebbe scivolato battendo violentemente la testa”. A determinare il litigio, ha spiegato: “Futili motivi, una tragedia cominciata da uno scherzo”.

La polizia invece sta indagando per aggressione cercando di appurare quante siano state le persone coinvolte nella vicenda e che ruolo abbiano avuto. Se effettivamente la caduta sia stata determinata da un incidente o se invece il giovane sia stato volontariamente spinto.