Tempo di lettura: 2 minuti

Benevento – “Soltanto per un errore tecnico non è apparso il previsto omaggio a Carmelo Imbriani, figlio di questa terra e indimenticato Capitano“. Con una nota stampa pubblicata sul sito ufficiale del Benevento Calcio, è il presidente Oreste Vigorito a intervenire sulle polemiche legate al mancato ricordo del compianto Carmelo Imbriani nel corso della festa per i novant’anni della Strega tenutasi ieri sera a piazza Castello.

Una stonatura evidente, sottolineata da molti e tra questi il sindaco Clemente Mastella (leggi qui). 

Di seguito, il messaggio del presidente Vigorito:

A distanza di qualche ora dall’emozionante evento vissuto ieri sera, desidero ringraziare nuovamente quanti hanno voluto partecipare insieme a Noi alla celebrazione storica dei 90 anni del Benevento Calcio. Un mio particolare ringraziamento va anche a tutti i collaboratori che, in tempi brevissimi e con poche  informazioni disponibili, hanno tentanto di costruire la storia di una società gloriosa le cui radici sono tanto lontane  da non essere facilmente rinvenibili.

Voglio esprimere il mio personale rammarico se nella ricostruzione degli avvenimenti é stato omesso qualche particolare o scelto immagini che hanno potuto far nascere il sospetto di voler cancellare pezzi di storia o, deliberatamente, dimenticare alcuni protagonisti di questi 90 anni. Non era questa la nostra intenzione. Se ciò é accaduto, porgo le mie scuse e quelle del Benevento Calcio.

I contenuti della manifestazione di ieri sera volevano raccontare la storia di una Società, di una Città e di una tifoseria senza che alcuno potesse sentirsi trascurato o non ricordato. Non volevamo assolutamente dimenticare chi con impegno e sacrificio, con dispendio  economico e di energie, con grande passione e amore ha contribuito alla causa.

Infine, voglio precisare che solo per un errore tecnico non é apparso il previsto omaggio a Carmelo Imbriani, figlio di questa terra e indimenticato Capitano del Benevento Calcio. Il suo ricordo, a prescindere da esternazioni pubbliche, rimarrà sempre nella memoria e nei cuori di tutti Noi. Alla famiglia e alla tifoseria, le mie personali scuse e quelle del Benevento Calcio”.