“A Fest’ du Puorc”, Puglianello si prepara ad ospitare la 15^ edizione

Tempo di lettura: 3 minuti

Puglianello (Bn) – Fervono i preparativi a Puglianello per la quindicesima edizione de “A Fest’ du Puorc” che animerà il borgo sannita dall’8 al 10 febbraio 2019 con una serie di eventi dedicati al maiale. L’evento, come ormai da tradizione, si pone l’obiettivo di recuperare e valorizzare la cultura contadina, considerando che in passato l’uccisione del maiale rappresentava un’occasione per amici e parenti di riunirsi per consumare pasti e bere bicchieri di buon vino. 

Ad occuparsi dell’organizzazione è il Nuovo Centro Studi Puglianello, che anche quest’anno offre l’occasione giusta per degustare piatti tipici locali attraverso l’installazione di appositi stand gastronomici negli spazi che costeggiano il Municipio di Puglianello. Saranno tre giorni ricchi di appuntamenti in cui si potranno assaporare portare a base della succulenta carne ottenuta dalla macellazione di maiali allevati dagli agricoltori locali, oltre a varie specialità della cucina beneventana. Tra le varie opzioni troviamo le tagliatelle con le tracchie e i funghi porcini, gli gnocchi con il sugo di tracchie e cotiche, la pasta e fagioli con le cotiche e la minestra maritata tradizionale, una deliziosa zuppa di verdure bollite insieme a pezzi di carne di maiale. Tra i secondi, oltre alle classiche carni alla brace (salsicce, pancetta, e non solo), la carne con i peperoni spadellati, gli arrosti di maiale, l’ossocollo e poi tante altre bontà come la polenta con broccoli e salsiccia e gli appetitosi e genuini dolci fatti in casa dalle massaie del luogo. Gli ottimi piatti locali della tradizione beneventana saranno accompagnati dal vino Aglianico del Taburno Docg, cantina La Fortezza e dalla birra artigianale dell’Historia Birreria di Puglianello.

Il programma d’intrattenimento si presenta abbastanza ricco. A riassumerlo è il portale viaggiatoriweb.com. Venerdì, alle 10, presso la sala consiliare del comune di Puglianello, “La Storia Amica”, evento culturale in collaborazione con l’istituto comprensivo di Amorosi, A. Manzoni, saranno premiati gli alunni che avranno composto il miglior componimento in prosa riguardante l’utilizzo delle erbe aromatiche nella cucina tradizionale, a seguire presentazione del libro “La Storia Amica” scritto dalla professoressa Esterita Selvaggio. Sempre venerdì, alle 19 apertura degli stand gastronomici ed esibizione del gruppo musicale Benevento Centrale con un repertorio che spazia dal funky al blues mediterraneo.

Sabato 9, alle 19 apertura degli stand gastronomici ed esibizione dell’ensemble Omaggio alla Musica Popolare; domenica 10, alle 12 apertura diurna degli stand gastronomici e animazione con il duo acustico La Posteggia (chitarra e mandolino), alle 16 con partenza dal Castello Baronale, esibizione del Corteo degli Sbandieratori Marino Marzano di Sessa Aurunca (Caserta). Alle 19, riapertura degli stand gastronomici ed esibizione del duo Emanuele e Silvio, specializzato in evergreen italiani e musica per balli di gruppo.

Gli Sbandieratori Marino Marzano fanno parte dell’omonima Associazione Gruppo Storico e, insieme al Corteo e alla Compagnia Arcieri, rievocano antiche battaglie riproponendo l’antica tradizione della bandiera. L’emblema celebra la nobile famiglia Marzano che un tempo governava nell’antico ducato di Sessa Aurunca (CE), i colori rappresentano il contrasto dei due più forti colori dell’araldica: l’oro e il vermiglio. Il gruppo utilizza nell’abbigliamento e negli strumenti esclusivamente materiali propri dell’epoca di ispirazione. I tamburi sono in legno con pelli non sintetiche e corde in canapa. Gli abiti in velluto, ispirati da dipinti di famosi pittori dell’epoca, sono confezionati a mano e si rifanno alla tradizione medioevale, contribuendo a creare un bellissimo colpo d’occhio. “A Fest’ du Puorc” nasce in collaborazione con il Comune di Puglianello, le aziende Mangimi Liverini, GPA Costruzioni e vini La Fortezza.