Inaugurata la festa del torrone e del croccantino di San Marco dei Cavoti

Inaugurata la festa del torrone e del croccantino di San Marco dei Cavoti

Tempo di lettura: 3 minuti

San Marco dei Cavoti (Bn) – Profumi di torroni, cioccolato e prodotti a Km zero del Sannio invadono il borgo di S.Marco dei Cavoti: inaugurato questo pomeriggio l’edizione 2018 della “Festa del Torrone e del Croccantino”, la tradizionale rassegna gastronomica dedicata al torrone, una delle vere eccellenze del territorio. Si ripete la già sperimentata formula “weekend” (8-9 dicembre e 15-16 dicembre) con un calendario ricco di eventi tra sapori, cultura, intrattenimento e musica. A fare gli onori di casa il sindaco di S.Marco dei Cavoti, Giovanni Rossi, che ha ringraziato tutti i protagonisti della festa dedicata al torrone ed al croccantino per poi rimarcare “la grande importanza di questo evento, sempre più punto di riferimento per gli appassionati di buon cibo e tradizioni”. Dello stesso avviso il presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria: “Il nostro Sannio ha qualità indiscusse sulla gastronomia e sulla vivibilità dei suoi borghi. Se vogliamo davvero credere nel turismo, è questa la strada giusta”.

Due le location di riferimento: il borgo storico di S.Marco dei Cavoti, tra piazza Risorgimento e via Roma con la “Via del Torrone” pronta ad accogliere migliaia di visitatori, e il “Palacrok” dove chef e cuochi del territorio proporranno a turisti e gastronauti piatti della tradizione sannita nel pieno rispetto della stagionalità dei prodotti, della filiera corta e del buon cibo tradizionale: “Non solo festa – ha sostenuto il direttore artistico della rassegna e presidente dell’Accademia MedEATerranea di Napoli, Massimiliano Quintiliani – ma anche educazione al mangiar sano seguendo le linee guida della Dieta Mediterranea, riconosciuta dall’Unesco come bene protetto e inserito nella lista dei patrimoni immateriali dell’umanità. I piatti del territorio, proposti ai visitatori, oltre a garantire qualità e rispetto del Km zero, saranno preparati nel pieno rispetto del mangiar bene e del mangiar sano”. La giornata inaugurale ha visto protagonisti, in mattinata, i “baby pasticcioni” in Piazza Risorgimento: divertimento e apprendimento per i bimbi alle prese, per la prima volta, con attrezzi da cucina e golosi prodotti. Un laboratorio di pasticceria sempre più partecipato, anno dopo anno: a seguire esibizione di majorette e sbandieratori per poi passare all’apertura ufficiale della kermesse gastronomica con le bontà dei “Maestri Torronai” delle aziende locali prese d’assalto dai visitatori. I produttori di leccornie agroalimentari proporranno, per tutta la durata dell’evento, abbinamenti, assaggi, degustazioni, per le vie del centro. Oltre alla vendita ed alla degustazione delle bontà sammarchesi, si potranno fare acquisti nei mercatini di addobbi natalizi o di ceramiche ed artigianato e godersi uno dei borghi più belli del Sannio con visite guidate al centro storico, alle aziende dolciarie, al Museo della Pubblicità ed a quello degli Orologi da Torre.

L’attesa cresce domenica 9 dicembre con l’appuntamento clou della festa: la preparazione del Megacroccantino, torrone gigante realizzato in Piazza Risorgimento e successivamente distribuito a tutti i presenti. Negli anni scorsi la sua lunghezza è stata di 60 metri; quest’anno si tenterà di battere il record del croccantino più lungo mai realizzato che sarà preso d’assalto dalla golosità dei presenti.


Scarica la nostra App
Disponibile su Google Play




Commenti