Tempo di lettura: 2 minuti

Foglianise (Bn) – Nel borgo sannita di Foglianise si rinnova l’annuale “Festa del Grano” in onore di San Rocco. Un rito antichissimo, legato alla terra, al faticoso lavoro nei campi e unito alla devozione per il Santo Patrono, quello che si festeggia oggi e continuerà nei prossimi giorni con tanti eventi fino a domenica 25 agosto.

Momento clou dell’evento che anima tutto il paese, la sfilata in costumi tipici e la benedizione – di Don Pietro Florio – dei carri realizzati a mano con spighe, chicchi e steli di grano. 

L’arte della paglia è una tradizione radicata in tutte le famiglie a Foglianise che ogni anno si impegnano per realizzare i carri di San Rocco. Una tradizione che si tramanda di generazione in generazione e sono molti i più giovani che si adoperano affinché questa manualità non vada perduta. Non manca in loro il desiderio di dare lustro alla propria comunità, ma soprattutto la soddisfazione e il grande orgoglio di partecipare alla sfilata con il proprio “carro”, fatto di ore di infaticabile lavoro sottratto ad altre attività, di incredibile perizia artigianale, abilità delle mani, anni di perfezionamento e soprattutto di autentico pregio artistico. 

Ventinove le opere d’arte realizzate nell’edizione 2019: non poteva mancare il carro dedicato all’importante riconoscimento ‘Sannio Falanghina Città Europea del Vino’, omaggio anche a Matera e all’incendio della cattedrale di Notre-Dame. 

Un evento suggestivo, ricco di storia, tradizione, comunità e devozione, e talmente consolidato che ogni anno il paese si riempie di migliaia di persone che accorrono da tutta la regione per ammirare gli splendidi carri e celebrare il Santo Patrono.