- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti
Tenere in congelatore le risorse del Fondo di Coesione è un’assurdo logico e politico. C’è un tesoretto ed è tenuto sotto chiave. Non è giusto: faccio appello, a nome dei Sindaci e in qualità di componente del Direttivo dell’Anci, al Ministro Raffaele Fitto, al presidente campano Vincenzo De Luca, ai colleghi Sindaci campani perché si mobilitino: non si tengano in ostaggio risorse che sono dei Comuni e di cui i Comuni non possono fare a meno”, lo scrive in una nota il sindaco di Benevento Clemente Mastella.
 
Comprendo, sebbene non le abbia condivise dall’inizio, che il contesto di una dialettica politica, anche decisa, possa produrre asperità. Ho trovato stravagante però che si sia finiti in tribunale, demandando ai giudici amministrativi la facoltà dirimente: è stato un segnale di debolezza delle istituzioni e un’abdicazione, ulteriore, della politica. Ora leggo di un lasso temporale indicato dal Consiglio di Stato. Ma il punto è che l’impasse va superata ora e dalle istituzioni politiche. Le elezioni sono in archivio ed è tempo di attivare subito un dialogo istituzionale che veda, naturalmente, anche i Sindaci protagonisti. Le risorse vanno sbloccate entro fine mese e poi erogate velocemente, anche per non compromettere eventi estivi di insostituibile importanza. Questo sarebbe follia. Sono fiducioso che questo si eviterà, è d’obbligo farlo”, conclude il Sindaco di Benevento Mastella.