Tempo di lettura: 3 minuti

Benevento – Assegnati dal Viminale 400 milioni di euro ai comuni con popolazione tra 10.001 e 20.000 abitanti del contributo per la realizzazione di investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale, per l’anno 2019. 483 i municipi campani che riceveranno il contributo di cui 77 sanniti, per un totale di 3milioni e 760mila euro.

Lo sblocco dei fondi è stato annunciato dal ministro dell’Interno Salvini, nella giornata di mercoledì 23 gennaio, attraverso una lettera invita agli oltre settemila sindaci interessati dal provvedimento per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale, ai comuni fino a 20.000 abitanti.

Una mano concreta, la definisce il ministro, alle comunità locali e ai loro territori la cui attuazione pratica sarà supportata dagli uffici del Viminale per cercare di ovviare a potenziali difficoltà in fase di applicazione. Oltre alle faq già pubblicate, curate dalla direzione centrale della Finanza Locale e dall’ufficio studi del dipartimento Affari Interni e Territoriali con il contributo dei sindaci, questa raccolta di chiarimenti potrà essere implementata con i quesiti che potranno essere inviati direttamente al ministero dell’Interno.

E’ stato creato, per questo scopo, un indirizzo e-mail [email protected] a cui i sindaci potranno rivolgersi e che rappresenta un supporto reale specialmente per che guida i piccoli comuni.

Il contributo è assegnato a tutti i comuni, sia delle regioni a statuto ordinario che speciale, in misura differenziata sulla base della popolazione, nelle seguenti misure:
– 100.000 euro per i comuni con popolazione ricompresa tra 10.001 e 20.000 abitanti;
– 70.000 euro per i comuni con popolazione ricompresa tra 5.001 e 10.000 abitanti;
– 50.000 euro per i comuni con popolazione ricompresa tra 2.000 e 5.000 abitanti;
– 40.000 euro per i comuni con popolazione inferiore a 2.000 abitanti.

Gli enti beneficiari sono tenuti ad iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 15 maggio 2019.

Ecco di seguito tutti i comuni del Sannio destinatari del finanziamento:

100.000 euro a: MONTESARCHIO, SAN GIORGIO DEL SANNIO e SANT’AGATA DE’ GOTI

70.000 euro a: AIROLA, APICE e TELESE

50.000 euro a: AMOROSI, APOLLOSA, ARPAIA, BASELICE, BUCCIANO, CALVI, CASTELVENERE, CAUTANO, CEPPALONI, CERRETO SANNITA, CIRCELLO, COLLE SANNITA, CUSANO MUTRI, DUGENTA, DURAZZANO, FAICCHIO, FOGLIANISE, FRASSO TELESINO, GUARDIA SANFRAMONDI, LIMATOLA, MOIANO, MORCONE, PADULI, PAGO VEIANO, PANNARANO, PAOLISI, PIETRELCINA, PONTE, PONTELANDOLFO, SAN BARTOLOMEO IN GALDO, SAN GIORGIO LA MOLARA, SAN LEUCIO DEL SANNIO, SAN LORENZELLO, SAN LORENZO MAGGIORE, SAN MARCO DEI CAVOTI, SAN NICOLA MANFREDI, SAN SALVATORE TELESINO, SANT’ANGELO A CUPOLO, SOLOPACA, TORRECUSO e VITULANO.

40.000 euro a: ARPAISE, BONEA, BUONALBERGO, CAMPOLATTARO, CAMPOLI DEL MONTE TABURNO, CASALDUNI, CASTELFRANCO IN MISCANO, CASTELPAGANO, CASTELPOTO, CASTELVETERE IN VAL FORTORE, FOIANO DI VAL FORTORE, FORCHIA, FRAGNETO L’ABATE, FRAGNETO MONFORTE, GINESTRA DEGLI SCHIAVONI, MELIZZANO, MOLINARA, MONTEFALCONE DI VAL FORTORE, PAUPISI, PESCO SANNITA, PIETRAROJA, PUGLIANELLO, REINO, SAN LUPO, SAN MARTINO SANNITA, SAN NAZZARO, SANTA CROCE DEL SANNIO, SANT’ARCANGELO TRIMONTE, SASSINORO, TOCCO CAUDIO.