Tempo di lettura: 2 minuti
“La nomina di un commissario per accelerare la realizzazione del collegamento lungo la direttrice Appulo-Fortorina, tra San Marco de Cavoti e San Bartolomeo in Galdo, rappresenta un importante passo in avanti per il completamento di un’opera molto attesa dal territorio. L’auspicio è di veder presto conclusi i lavori, dopo anni di lungaggini tecniche e burocratiche”, dichiara la Senatrice Sabrina Ricciardi (M5S) intervenuta in occasione delle audizioni nell’ambito dell’esame dell’atto del Governo recante “Individuazione interventi infrastrutturali – dl Sblocca Cantieri” presso l’VIII Commissione permanente del Senato “Trasporti, Lavori Pubblici, Infrastrutture e Telecomunicazioni”, di cui è membro. 
 
Durante i lavori, la senatrice Sabrina Ricciardi (M5S) ha posto dei quesiti al vertice della Struttura territoriale campana di Anas Nicola Montesano, commissario per la SS 212 della Val Fortore e della SS 369 Appulo-Fortorina. 
 
In particolare la Senatrice sannita ha chiesto lumi in merito alle tempistiche e alle procedure, a cominciare dall’approvazione del progetto esecutivo, per proseguire con il bando e l’appalto per la realizzazione dei lavori del primo lotto, che interessa la variante dell’abitato di San Marco dei Cavoti suddiviso in tre stralci.
 
“Per quanto concerne il primo lotto, primo e terzo stralcio, la progettazione definitiva – ha risposto Montesano – verrà completata entro il prossimo aprile, dopodiché inizierà la procedura dei pareri. Successivamente prenderà il via i lavori della progettazione esecutiva, che potrà essere completata entro la fine del 2021. Dunque, con l’inizio del 2022 partiranno le procedure di gara, che attualmente non durano più di sei mesi, grazie alle novità introdotte dal Decreto Semplificazioni. Pertanto, i lavori dovrebbero partire nell’estate del 2022. Il secondo lotto, invece, che attiene alla variante all’abitato di San Bartolomeo in Galdo, è inserito nel Contratto di Programma 2016-2020 come intervento programmato ma non finanziato” ha concluso il Commissario.