Tempo di lettura: 2 minuti

Dugenta (BN) – Sabato 20 e domenica 21 giugno a Dugenta appuntamento con i Gruppi Fratres Provinciali di Benevento per una due giorni dedicata alle donazioni di sangue. Dopo due anni dunque, riparte l’attività di raccolta grazie all’impegno dell’associazione che, sostenendo con forza la riattivazione del servizio ed attraverso diversi incontri con il management dell’Azienda Ospedaliero San Pio che ha di fatto constatato l’importanza dell’iniziativa, ha ottenuto la sottoscrizione della convenzione per il comodato d’uso dell’autoemoteca.

La Provincia di Benevento, così come il resto della Regione Campania, soffre un problema di insufficienza delle donazioni non riuscendo così a coprire i bisogni trasfusionali. Per questo motivo spesso si ricorre alle donazioni occasionali di parenti ed amici degli ammalati. Una prassi però che va contro le disposizioni delle norme in materia di trasfusioni ed in particolare della legge 219/2005 che considera la donazione sia volontaria, periodica, responsabile, anonima e gratuita: il modo migliore per ottenere sangue sicuro.

La Fratres, come tutte le associazioni di donatori volontari di sangue e relative federazioni, concorre ai fini istituzionali del Sevizio Sanitario Nazionale attraverso la promozione e lo sviluppo della donazione organizzata di sangue e la tutela dei donatori.

“L’appuntamento di sabato e domenica – il commento del presidente regionale Giuseppe Festa e provinciale Antonio Romano – rappresenta per noi un grande risultato, frutto dell’impegno di questi anni.

Continueremo a lavorare per diffondere in tutta la provincia la cultura del dono augurandoci di poter tornare quanto prima negli istituti scolastici.

Intanto è con soddisfazione che annunciamo la nascita di due nuovi gruppi Fratres in altrettanti centri importanti del nostro Sannio: Montesarchio e Morcone, arrivi a loro il mio personale benvenuto nella grande famiglia Fratres. Cogliamo l’occasione per ringraziare ancora una volta l’azienda ospedaliera San Pio, il Centro trasfusionale e le associazioni che collaboreranno con noi all’evento di sabato e domenica “.