Tempo di lettura: 2 minuti

Telese Terme (Bn) – Prosegue l’attività di prevenzione e repressione dei reati nella valle telesina posta in essere dal personale del Commissariato di Polizia di Telese Terme. Dopo i recenti arresti effettuati nel territorio al confine tra i comuni di San Salvatore Telesino e Puglianello, la Polizia di Stato è intervenuta a Telese Terme.

Nel pomeriggio odierno, intorno alle ore 14, personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato, nel transitare nei pressi del lago di Telese, in via Turistica del Lago, ha individuato due giovani sul tetto di un edificio, una struttura dismessa già adibita ad hotel, chiaramente intenti a smontare le grondaie presenti. È stata subito allertata la Volante del Commissariato e si è proceduto a circondare il plesso, bloccando le probabili vie di fuga. Di lì a poco, gli operatori hanno fatto irruzione all’interno dell’hotel. I due malviventi, scesi a piano terra ed avvedutisi di essere stati scoperti, hanno tentato la fuga, ma sono stati inseguiti e bloccati, uno all’uscita posta sul retro dell’immobile, controllata da personale della polizia giudiziaria ed un altro in via Scafa, dall’equipaggio della Volante opportunamente attestato.

Al piano terra della struttura sono stati rinvenuti 7 metri lineari di grondaia in rame, una cappa da cucina industriale, una canna fumaria ed altri raccordi in alluminio pronti al trasporto. Tutta la refurtiva recuperata è stata restituita all’avente diritto. Sul tetto dell’edificio sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro vari attrezzi utilizzati per asportare il materiale in questione.

I due giovani, di 20 e 21 anni, di Solopaca e Telese Terme, entrambi con precedenti di polizia, sono stati dichiarati in arresto per tentato furto aggravato in concorso e, dopo gli adempimenti di rito presso il posto di polizia scientifica del Commissariato, posti agli arresti domiciliari su disposizione del Pubblico Magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento.