Tempo di lettura: 3 minuti

Aversa (Ce)- Prima sconfitta in campionato per il Benevento5, battuto 2-1 in trasferta dall’Ap calcio a 5 in un match che ha visto i giallorossi subire la rete decisiva solo nei minuti finali e con un uomo in meno. Con le pensati assenze di Galletto e Di Luccio, entrambi squalificati dopo le espulsioni rimediate a Cisterna, i ragazzi di mister Oliva hanno disputato un buon primo tempo sfiorando il vantaggio con Cerrone e Virenti con il solito Ranieri puntuale ad abbassare la saracinesca sulle conclusioni dei casertani.

Nella ripresa, dopo l’immediato botta e risposta tra Caetano e il giallorosso Calavitta per l’1-1, la gara è salita ulteriormente di ritmo con la svolta del match a 4’ dal termine quando nella stessa azione Virenti ha colpito il palo e poco più tardi Botta si è visto sventolare il secondo cartellino nel tentativo di fermare una ripartenza dell’Ap. L’irregolarità, inoltre, ha permesso ai locali di andare al tiro libero ma Scheleski lo ha fallito spedendo il pallone fuori. Si è trattato, però, solo di un rinvio perché a due minuti dalla sirena lo stesso Scheleski si è fatto perdonare l’errore realizzando il 2-1 con i ragazzi di mister Mangiacapra ancora in superiorità numerica. Di Stigliano l’ultimo tiro per gli ospiti con un vero e proprio miracolo compiuto da Costigliola. Da segnalare nel Benevento 5 l’esordio di Guido e Sabino che hanno disputato una buona prova.

 “Così come era già successo a Cisterna – commenta Antonio Collarile, diggì dei giallorossi – la direzione di gara non è stata all’altezza di un match così importante e con rammarico abbiamo potuto notare tanti errori. Quello che ha inciso di più è stato senza dubbio il mancato secondo giallo a Caetano con l’assurdo fischio della coppia arbitrale che ha interrotto una nostra ripartenza in superiorità numerica e non ha ammonito il calcettista avversario che era già gravato di una sanzione. Molto discutibile, poi, anche il primo giallo a Botta nel primo tempo. Gare equilibrate come queste si decidono sugli episodi e a noi sono stati interpretati tutti nella direzione sbagliata. In due partite abbiamo subito tre espulsioni e chiediamo maggiore rispetto da parte degli arbitri perché basta una sola situazione di gioco per segnare le sorti di una gara”.

Dopo questa sconfitta il Benevento 5 è sempre secondo in classifica ma ora a -4 dal Sala Consilina con i salernitani che hanno disputato un match in meno rispetto ai giallorossi.